come riporre il vino in cantina
come riporre il vino in cantina

Soprattutto per gli amanti e gli intenditori di vino, avere una bella cantina dove poter conservare tutte le bottiglie acquistate, fare invecchiare affinare i vini è un vero e proprio sogno. L’avere una cantina permette ai proprietari di avere sempre il vino adatto da stappare in base all’occasione.

Conservare correttamente un buon vino è fondamentale per preservarne profumi e sapori e mantenerne inalterate le caratteristiche organolettiche nel tempo. Il vino, infatti, si evolve e matura anche in seguito all’imbottigliamento, ecco perché diventa importante massimizzarne la durata e ottimizzarne l’invecchiamento con i giusti accorgimenti. Il luogo ideale per conservare adeguatamente le bottiglie di vino è la cantina, a patto di seguire alcuni semplici ma fondamentali accorgimenti.

Consigli per conservare vino in cantina

La prima regola fondamentale per tenere le bottiglie di vino in cantina nel modo corretto è disporle secondo uno schema ben preciso, alle giuste condizioni di temperature, luce e umidità.

- Al buio: L’esposizione delle bottiglie alla luce o, ancor peggio, ai raggi solari sottopone il vino a degradazione e ossidazione, causato dall’elevato calore. I raggi ultravioletti sono inoltre responsabili di conferire al vino odori sgradevoli, ma anche la luce emessa da apparecchi fluorescenti può penetrare attraverso il vetro delle bottiglie e compromettere la buona qualità del vino. Conservare le bottiglie di vino in ambienti bui o scarsamente illuminati è la soluzione ideale per mantenerne intatte le caratteristiche organolettiche.

- Posizione orizzontale: la posizione ideale per conservare le bottiglie di vino in cantina è quella orizzontale, per favorire il contatto del tappo con il vino, riducendo così ogni possibile rischio di ossidazione. La bottiglia, se mantenuta in posizione distesa, manterrà infatti umido il tappo conferendogli la giusta elasticità.

La posizione ideale, più precisamente, è quella che si ottiene inclinando la bottiglia di 5°con la parte del tappo lievemente sollevata per favorire il deposito dei sedimenti sul fondo. Nel caso dei vini invecchiati a lungo, è consigliabile disporre le bottiglie in posizione verticale un giorno prima di consumarli, in modo da lasciar scivolare con più facilità i depositi in fondo alla bottiglia.

- Temperatura costante: la temperatura ideale per tenere le bottiglie di vino in cantina è di 10°- 12°C per i vini bianchi, mentre per quelli rossi oscilla tra i 12° e i 15°C. La regola fondamentale da seguire è dunque evitare quegli sbalzi termici che ostacolano la maturazione del vino e conservarlo ad una temperatura il più possibile costante;

- Umidità al 70%: oltre alla temperatura anche l’umidità della cantina dovrà essere stabile tra il 60% e l’80%, preferibilmente intorno al 70%;

- Evitare di esporre le bottiglie a forti vibrazioni, posizionando le bottiglie in modo stabile e al riparo da forti vibrazioni;

- Proteggere le bottiglie dai forti odori: conservare il vino in un ambiente ben areato è una condizione fondamentale e necessaria perché non venga contaminato da odori di particolare intensità.

- Rispettare i tempi di conservazione: conservare in modo ottimale un buon vino in cantina significa anche rispettarne i tempi di invecchiamento e maturazione.

L’evoluzione di un vino è strettamente legata a svariati fattori, dalla tipologia del vino stesso al vitigno con cui esso è prodotto, fino alle tecniche di vinificazione e alla gradazione alcolica. Le cantine per la conservazione e il servizio del vino sono la migliore alternativa alla cantina tradizionale, una soluzione tecnologicamente avanzata grazie alla quale privati e professionisti della ristorazione possono conservare vini di diversa tipologia in condizioni perfette e averli sempre a portata di mano alla giusta temperatura di servizio.

Come conservare il vino senza cantina

Non tutti possono permettersi di avere una cantina in casa o dedicare un ambiente interrato alla sola conservazione dei propri vini.

Le regole per conservare il vino al meglio anche nel caso in cui non si disponga di una cantina sono più o meno le stesse di quando si ha una cantina:

- Tenere le bottiglie al buio, o se ciò non è possibile è consigliabile mantenere le bottiglie dentro una scatola o avvolgerle accuratamente in un panno;

- Disporre le bottiglie coricate su un fianco in posizione orizzontale;

- Mantenere costante la temperatura dell’ambiente in cui è custodito il vino;

- Fare in modo che il tasso di umidità del locale sia intorno al 70%;

- Proteggere le bottiglie da eventuali vibrazioni, movimenti bruschi o ripetuti e non agitarle mai;

Tenere i vini lontani da profumi/odori forti;

- Rispettare i tempi d’invecchiamento e affinamento in bottiglia del vino.