I libri vincitori del Premio Strega Ragazzi 2019 (Foto: Bompiani - Piemme)
I libri vincitori del Premio Strega Ragazzi 2019 (Foto: Bompiani - Piemme)
La quarta edizione del Premio Strega Ragazzi e Ragazze è stata vinta da Luca Doninelli e Guido Sgardoli, rispettivamente nelle categorie +6 (dai 6 ai 10 anni) e +11 (dagli 11 ai 15 anni). I titoli dei loro libri sono 'Tre casi per l'investigatore Wickson Alieni' (Bompiani) e 'The Stone. La settima pietra' (Piemme). La proclamazione è avvenuta in occasione della Fiera Internazionale del Libro per Ragazzi di Bologna, presso il Caffè degli illustratori.

I LIBRI VINCITORI

La giuria del Premio era composta da giovani lettrici e lettori fra i 6 e i 15 anni, provenienti da scuole italiane ed estere.

La categoria +6 ha visto trionfare Luca Doninelli con il suo ‘Tre casi per l’investigatore Wickson Alieni’, con 16 voti su 40 espressi. Si tratta di una storia che racconta di una Londra un po’ surreale, che ha per protagonista uno strano investigatore chiamato a indagare su casi bizzarri, come ad esempio il furto delle nuvole della capitale inglese.
Doninelli, intervistato, ha spiegato che “Il segreto dell'investigatore Alieni è che è stato creato dai bambini, perché solo i bambini hanno il genio di inventare un personaggio incredibile. E' invisibile perché non lo guarda nessuno e questo accade perché è una persona normale. Inoltre è sempre spostato un po' a destra e rimane così sempre fuori dal campo visivo". Le illustrazioni del volume sono state affidate a Nicole Donaldson, nipote dell’autore.

Grazie a 150 voti su 474, Guido Sgardoli ha invece vinto il Premio per la categoria +11, con il libro ‘The Stone. La settima pietra’. In questo caso parliamo di un thriller con atmosfere horror, che racconta di quattro amici alle prese con strane morti, incendi e apparizioni che sembrano far capo a una pietra con delle misteriose incisioni.

“È il libro di avventura e paura”, dice Sgardoli, “che avrei voluto leggere io a 12-13 anni. Un adolescente che aveva voglia di mistero, paura e amicizia. È forse questo il segreto per cui ha incontrato il favore dei ragazzi”.