Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
17 ago 2021
17 ago 2021

Zona gialla 23 agosto: Sicilia a un passo. Ecco le regioni che possono cambiare colore

Covid: il prossimo monitoraggio sancirà quasi certamente il passaggio della Sicilia in giallo. A rischio la Sardegna. Attenti alla Calabria. Tutti i nuovi dati

17 ago 2021

Roma, 17 agosto 2021 - La settimana dopo Ferragosto vede ancora  tutta l'Italia in zona bianca ma già a partire da lunedì 23 agosto ci sarà almeno una macchia di giallo nei colori Covid delle regioni. La prima regione fortemente indiziata di tornare nella fascia gialla , quindi con  maggiori restrizioni rispetto alla zona bianca è la Sicilia  ( qui i dati del bollettino del 18 agosto ). Lo dicono i dati dei tre parametri decisivi: l'incidenza settimanale dei casi ogni 100mila abitanti è oggi di 139 (quindi ben superiore al limite dei 50); il tasso di occupazione dei reparti Covid ordinari è del 16% quindi anche questo sopra il limite del 15%; le terapie intensive sono al 9%, quindi ad un passo dalla soglia critica del 10%.

AGGIORNAMENTO / La Sicilia ha già i numeri da zona gialla

Green pass: dove è obbligatorio dal 6 agosto

Quindi considerato il trend dell'ultima settimana, quasi certamente la Sicilia dovrebbe sforare, entro venerdì 20 agosto (giorno del monitoraggio decisivo) tutti e tre i parametri. Non dovrebbero esserci altri cambi di colore. La Sardegna (incidenza 154), l'altra regione che sta peggio ha già superato due parametri (incidenza e terapie intensive, ma ha ancora margine per i ricoveri ordinari). La Calabria (incidenza 82) è vicina al limite per i ricoveri ordinari (14%) ma non ha problemi per le terapie intensiva (4%). Sono 15 le regioni/province autonome a sforare il dato dell'incidenza: tra i più alti quello della Toscana (133) che però si salva per gli ospedali (duplice 6%).

L'ultimo monitoraggio di Agenas segnala come dato complessivo Italia il 5% di terapie intensive (+ 1%) e il 6% dei ricoveri ordinari (stabile).

Sommario

Zona gialla, i criteri

Stando al Decreto Covid del 23 luglio per passare da zona bianca a zona gialla l'incidenza deve essere uguale o superiore a 50 casi; il tasso di occupazione delle terapie intensive superiore al 10%, il tasso di occupazione dei reparti Covid ordinari superiore al 15%.

Terapie intensive

Ecco i dati aggiornati (fonte Agenas, in neretto chi sfora)

Abruzzo  3%

Basilicata  2%

Calabria  4%

Campania  3%

Emilia Romagna  5%

Friuli Venezia Giulia  4% (+ 1%)

Lazio  7%

Liguria  5% (- 1%)

Lombardia  3%

Marche  3%

Molise  3%

Provincia di Bolzano  1%

Provincia di Trento  1%

Piemonte  2% (+ 1%)

Puglia  5%

Sardegna  11% (+ 1%)

Sicilia  9 ( + 1%)

Toscana  6%

Umbria  2%

Val d'Aosta  0

Veneto  3%

Ricoveri ordinari

Ecco i dati aggiornati (fonte Agenas, in neretto chi sfora)

Abruzzo  5%

Basilicata  10% (+1%)

Calabria  14% (+ 1%)

Campania  3%

Emilia Romagna  5%

Friuli Venezia Giulia  4% (+1%)

Lazio  8% (+ 1%)

Liguria  5% (- 1%)

Lombardia  5%

Marche  4%

Molise  3% (- 2%)

Provincia di Bolzano  4%

Provincia di Trento  4%

Piemonte  12

Puglia  5%

Sardegna  9%

Sicilia  16% ( + 1%)

Toscana  6%

Umbria  5%

Val d'Aosta  5

Veneto  3% (+ 1%)

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?