L’Italia invia un segnale all’Egitto su Patrick Zaki, sull’onda delle pressioni della società civile, delle organizzazioni internazionali, ma anche dei partiti. Una mozione della Camera che impegna il governo ad attivarsi per la concessione della cittadinanza allo studente di Bologna detenuto da 17 mesi al Cairo. La stessa mozione, già adottata in Senato, è stata accolta dall’esecutivo, e in questo modo potrà essere avviato l’iter procedurale a favore del giovane egiziano, attivista per i diritti civili.