Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
21 mag 2022

Volete capire i ragazzini? Cercate nei manga

21 mag 2022
andrea
Cronaca

Andrea

Bonzi

One Piece, Jujutsu Kaisen, Dragon Ball. Queste (e altre) serie manga – cioè fumetti giapponesi – compaiono sempre più spesso in cima alle classifiche dei libri più venduti. All’ultimo salone di Torino, hanno fatto un po’ di conti: i fumetti hanno superato gli 11 milioni di copie vendute nel 2021, confermandosi come il comparto più vitale dell’editoria nel nostro Paese, con numeri triplicati in pochi anni.

Come mai? Guardate meglio la vostra libreria: lo spazio riservato alla cosiddetta Nona Arte è aumentato di anno in anno. Osservate attentamente i volumi riposti su quegli scaffali e vi accorgerete che – nonostante i venti di crisi che si sollevano periodicamente sul settore, resi più forti dal folle aumento del prezzo della carta – il fumetto è un mondo senza confini. Questa geniale unione di disegno e parole spazia in tutti i generi, dal noir ai supereroi, dall’erotico all’umoristico, dal romanzo di formazione alle vicende (auto)biografiche. Con un caleidoscopio di stili che comprende, sì, il disegno del classico fumetto di avventura realistico (alla Tex o Zagor, per intenderci), ma anche stili più complessi. Non solo: i fumetti intercettano gusti, mode, estetica, in uno scambio continuo con altri media, come videogiochi, film e serie tv (che, non a caso, da anni pescano a piene mani dal settore).

E poi ci sono i manga. Sono loro che tirano il mercato, non nascondiamocelo. Un volumetto delle serie più ‘cool’ vende come decine di graphic novel di autori italiani, americani ed europei, a parte qualche eccezione. Sono i manga di ‘battaglia’, per ragazzini, che hanno fatto il botto: il disegno, semplice ma dinamicissimo, la fa da padrone, i dialoghi sono diretti, le storie drammatiche e con protagonisti adolescenti. Possono sembrare ostici, ma ci sono migliaia di ragazzini disposti a leggerli da destra verso sinistra: uno sforzo, vi assicuro, non scontato. Se volete comprendere i vostri figli e nipoti, forse, è il caso di condividere con loro queste letture.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?