Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
1 mag 2022

Voi siete così... Che brutto vizio generalizzare

1 mag 2022
giorgio
Cronaca

Giorgio

Comaschi

erché voi uomini siete tutti così". "Perche voi donne siete tutte così". Ma come siamo? Il bisogno di etichette e di etichettare è urgente. Nell’epoca dell’incertezza globale, in cui non si capisce quasi niente di quello che sta succedendo, cerchiamo l’approdo sicuro. E allora si va via di sentenze, come se piovesse. Sentenze in tv, sentenze sui social, sentenze nella vita.

La generalizzazione del come siamo. Un uomo fa il cretino con una donna, cioè si comporta male diventa: "Ecco, siete tutti così". Una donna ha una crisi isterica perché le hanno tamponato la macchina? "Ecco, voi donne siete tutte così". Ma perché? Se uno fa una cosa diventano tutti? Se gli uomini secondo le donne sono tutti stronzi, o tutti falsi, o tutti piagnoni, o tutti tragici, possibile che non ce ne sia uno, o magari due che non siano così? Esisteranno pure uomini normali, o donne normali che non siano da incasellare subito in una categoria? No, evidentemente no. Si spara subito sul mucchio, la moda del secolo. Il singolo quindi fa subito massa, qualsiasi cosa faccia.

È possibile che tutte le donne dicano ai mariti che non riescono a scartare decentemente una confezione di merendine? Ci sarà pure qualche donna che non lo fa. O qualche uomo che le scarta come si deve. Invece diventa il solito lamento: "Aaaa, le donne sono tutte uguali, sempre così". Oppure: "Certo che vuoi uomini siete proprio così".

Così come? C’è proprio così bisogno di quel plurale sempre, sbattuto là, come un’esecuzione capitale? Perché poi se uno si azzarda a dire: "Guarda che io non sono mica così", subito viene bloccato: "No, no, sei così anche te, siete tutti uguali". Se c’è una cosa bella è che invece siamo tutti diversi, nessuno uguale all’altro. Perfino le giornate. Lucio Dalla diceva sempre: "Pensa Dio che grande, ci ha regalato una giornata diversa dall’altra". E invece la litanìa va avanti ormai da secoli. "Siete così, siete così, siete così".

Ma siamo sicuri che siamo così. E non colà?

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?