L’80% degli italiani quest’anno trascorrerà le vacanze estive nel nostro Paese.. Spagna e Grecia le mete straniere più ambite
L’80% degli italiani quest’anno trascorrerà le vacanze estive nel nostro Paese.. Spagna e Grecia le mete straniere più ambite
di Giulia Prosperetti   Mentre la Germania accelera sulle vaccinazioni, segnando ieri il record europeo di oltre un milione di somministrazioni in 24 ore, con l’estate alle porte la campagna in Italia procede a una media di 476mila inoculazioni al giorno. I 40enni, secondo i piani, saranno vaccinati entro il mese prossimo e a luglio l’obiettivo è di vaccinare il 60% della popolazione, accettando le prenotazioni anche dei sedicenni. Vaccini: dopo quanto la prima dose protegge da sintomi gravi NOVE MILIONI DI ITALIANI PRONTI A PARTIRE Sono quasi 9 milioni, secondo un sondaggio realizzato da Swg e Confturismo-Confcommercio, gli italiani che...

di Giulia Prosperetti

 

Mentre la Germania accelera sulle vaccinazioni, segnando ieri il record europeo di oltre un milione di somministrazioni in 24 ore, con l’estate alle porte la campagna in Italia procede a una media di 476mila inoculazioni al giorno. I 40enni, secondo i piani, saranno vaccinati entro il mese prossimo e a luglio l’obiettivo è di vaccinare il 60% della popolazione, accettando le prenotazioni anche dei sedicenni.

Vaccini: dopo quanto la prima dose protegge da sintomi gravi

NOVE MILIONI DI ITALIANI

PRONTI A PARTIRE

Sono quasi 9 milioni, secondo un sondaggio realizzato da Swg e Confturismo-Confcommercio, gli italiani che hanno già scelto quando e dove andare in vacanza. Il 60% degli intervistati ha in programma di partire tra la seconda metà di luglio e agosto, mentre settembre e la prima quindicina di luglio insieme non arrivano al 24% delle preferenze. L’80% dei connazionali resterà in Italia privilegiando mete balneari, ad esempio Puglia e Sardegna, ma anche territori come la Toscana. Il 20% sceglierà, invece, una meta all’estero con in cima alla lista Spagna, Grecia e Francia.

SECONDA DOSE: VACCINARSI NELLE LOCALITÀ DI VACANZA

È POSSIBILE?

Rimandare la prenotazione del vaccino o rinunciare alle vacanze. È questa la scelta che potrebbero trovarsi ad affrontare nei prossimi mesi gli under 50. Sulla possibilità di somministrare la seconda dose nei luoghi di vacanza – ipotesi sostenuta dal commissario straordinario Figliuolo e da diverse Regioni che già si erano organizzate in tal senso – non si è infatti trovato un accordo. "In Conferenza Stato-Regioni – ha fatto sapere la vicepresidente della Regione Lombardia Letizia Moratti – l’indicazione che è emersa è che è praticamente impossibile, per via della logistica, della tipologia di vaccini e dei medici". La stessa Moratti pochi giorni fa pur caldeggiando la vaccinazione fuori regione per i richiami in vacanza aveva ammesso che non sarebbe stato facile dal punto di vista organizzativo: le Regioni devono infatti mettere a disposizione oltre alle dosi anche il personale. L’alternativa sembra sarà quella di cercare di concentrare meno richiami "nel periodo clou delle due settimane centrali di agosto". Il Piemonte sta, invece, pensando di attivare, in sede di pre-adesione al vaccino, un sistema di candidature ad agosto. "Non bisogna smettere di vaccinarsi perché ci sono le vacanze" ha commentato Figliuolo.

GREEN PASS, VERSO

UNA PROROGA?

Il Cts valuterà una proroga fino a nove mesi della validità del green pass Covid. La discussione sul tema non è ancora calendarizzata ma l’intenzione sarebbe quella di un pronunciamento in linea con l’indicazione della Ue che, attualmente, equivale ai sei mesi di validità. Se non si arriverà a un’estensione condivisa, già a luglio i vaccinati a gennaio, in gran parte medici, si troveranno a dover ripetere la vaccinazione, pena l’esclusione dal pass.

PORTE APERTE AI TURISTI: STOP ALLA QUARANTENA PER VIAGGIATORI

DA 33 PAESI

L’ordinanza firmata dal ministro Speranza, consente l’ingresso in Italia da domenica con tampone negativo dai Paesi dell’Ue, dell’area Shengen, da Gran Bretagna e Israele. Vengono estesi i voli Covid tested, oltre agli Stati Uniti, anche a Canada, Giappone ed Emirati Arabi Uniti.