Vodafone mette all’asta il primo sms al mondo e devolverà il ricavato della vendita all’UNHCR, l’Agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati. È un messaggio di 15 lettere: "Merry Christmas" che venne trasmesso attraverso la rete Vodafone il 3 dicembre 1992 e fu ricevuto da un dipendente del gruppo telefonico Richard Jarvis: oggi rappresenta un momento decisivo nella storia della tecnologia delle comunicazioni mobili. L’ sms verrà messo all’asta il 21 dicembre come token non fungibile ("NFT") in una vendita unica organizzata dalla casa d’aste Aguttes in Francia. L’acquirente, che potrà pagare con la criptovaluta Ether, acquisisce la proprietà esclusiva di una replica dettagliata e unica del protocollo di comunicazione originale che ha trasmesso il primo Sms al mondo. "Il primo libro stampato, la prima telefonata, la prima email: tutte queste invenzioni hanno cambiato la nostra vita e la nostra comunicazione nel mondo. Questo primo sms ricevuto nel 1992 è una testimonianza storica del progresso umano e tecnologico. Ha trasmesso un messaggio di gioia: Buon Natale" spiega Maximilien Aguttes.