27 feb 2022

Vip e influencer, Russia in trincea

La trincea interna dei russi che dicono "no alla guerra", e in qualche caso anche a Vladimir Putin, si snoda lungo la linea dei social. A presidiarla sono soprattutto i giovani della sua Russia: inclusi personaggi del jet set, dello spettacolo, dello sport. E poi blogger, influencer ventenni, rampolli più o meno credibilmente ribelli della stessa elite. Tra loro la socialite Ksenia Sobciak, figlia del prof e mentore politico di zar Vladimir, il defunto ex sindaco di San Pietroburgo Anatoly Sobciak, che ha dichiarato in un post il proprio no alla guerra in Ucraina, additando "le conseguenze che noi russi dovremo pagare per molti anni a venire". Il richiamo allo slogan ‘non in mio nome’ arriva del resto pure da altre celebrità. È il caso della presentatrice televisiva Anastasia Ivleeva, che su Instagram ha 20 milioni di followers, del comico Maxim Galkin, dell’attrice Irina Starshenbaum.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?