Le fiamme e il fumo che si levano dalla villetta esplosa a Frascati (Ansa)
Le fiamme e il fumo che si levano dalla villetta esplosa a Frascati (Ansa)

Frascati (Roma), 23 marzo 2019 - Un'esplosione, seguita da un incendio, si è verificata attorno alle 21  in una villetta a due piani a Frascati. Secondo un primo report dei vigili del fuoco, due persone sono morte e una terza è rimasta ferita. Una famiglia distrutta all'ora di cena: le vittime sono Angelo Bernardini di 51 anni e il figlio Mario di 21, mentre è rimasta ferita la madre  47enne (non sarebbe in gravi condizioni). Un altro figlio di 17 anni non sarebbe stato in casa al momento dell'esplosione

Le immagini sono spaventose: fiamme e fumo dopo l'esplosione si vedevano da lontano. Sul posto, oltre alle squadre dei vigili del fuoco di Roma, ci sono i carabinieri, la polizia e uomini del 118. Tra le ipotesi che l'esplosione sia stata causata da una fuga di gas. Ubn'ipotesi in qualche modo rigettata da Italgas: "Dai primi accertamenti effettuati dai nostri tecnici, gli impianti di competenza della società, posizionati lungo il muro di cinta della villetta e quindi in luogo esterno, sono risultati integri", sottolinea un portavoce. 

I pompieri con quattro squadre stanno ancora scavando tra le macerie della villetta, al civico 108 di via Macchia dello Sterparo. Sul posto sono intervenuti per supporto anche il nucleo Nbcr, del carro crolli e nucleo Usar specializzato nel recupero di persone sotto le macerie.