Sono almeno 8 le persone rimaste ferite nel grosso incendio boschivo che avanza da due giorni in Peloponneso, nel sud della Grecia, non lontano dalla città di Patrasso. Finora una ventina di case sono state distrutte e cinque villaggi sono stati evacuati. Ieri all’alba quasi 300 vigili del fuoco, con 77 camion, due aerei antincendio e cinque elicotteri sono tornati in prima linea per cercare di domare le fiamme. L’incendio ha anche causato ieri enormi ingorghi. La principale autostrada che collega Corinto a Patrasso è stata chiusa al traffico, così come il ponte Rion Antirion che collega il Peloponneso con la Grecia continentale.