Cronaca
15 agosto 2018
Ponte Morandi Genova, Luigi aveva 35 anni e 4 figli. Il padre: "Solo tanta rabbia" In piedi, gli occhi persi di chi ha passato le ore piangendo. I parenti delle vittime del crollo del Ponte Morandi a Genova aspettano nel cortile della medicina legale, all'ospedale San Martino. Hanno un foglio e un numero, ma soprattutto tanta rabbia. "Paghiamo le tasse e continuiamo a morire per cose che non dovrebbero mai accadere". Ci sono intere famiglie arrivate dalla Calabria, "mio figlio era qui per lavorare, aveva solo 35 anni e 4 figli", è distrutto dal dolore Giuseppe, il padre di Luigi Matti Altadonna, camionista. Il suo ragazzo più piccolo di 15 anni non lo lascia mai. Altri si chiudono nel dolore. Una donna singhiozza al telefono. L'attesa pare infinita. a cura di Rita Bartolomei, inviata a Genova
Sport Tech Benessere Moda Magazine