Papa Francesco ha accettato la rinuncia al governo pastorale della diocesi di Sao José do Rio Preto, in Brasile, presentata da monsignor Tomé Ferreira da Silva (foto), e ha nominato amministratore apostolico ‘sede vacante’ monsignor Moacir Silva, arcivescovo metropolita di Ribeirao Preto. Ferreira, 60 anni, è il vescovo il cui video ‘intimo’ è trapelato ed è stato condiviso sui social lo scorso venerdì 13 agosto. Nel filmato, di cui ha riferito la stampa locale, il religioso appare seminudo in una videochiamata con un altro uomo. Interpellato dai media, il vescovo ha ammesso che le immagini sono sue, ma ha rifiutato di commentare il contenuto della registrazione. Il video, della durata di un minuto e 20 secondi, inizia con la riproduzione di una foto di monsignor Tomé con indosso la mitra, con la didascalia che è il vescovo di Rio Preto. Sei secondi dopo, appare una didascalia: "scene forti". Subito dopo, c’è la registrazione di una videochiamata fatta dal cellulare, con un’angolazione dal basso verso l’alto, in cui è possibile vedere il vescovo nudo durante la videotelefonata.