Martedì 16 Luglio 2024

Vernice sui megaliti, blitz degli ecovandali nel sito di Stonehenge

Attivisti di Just Stop Oil imbrattano Stonehenge con vernice arancione, violando il sito protetto dall'Unesco. Arrestati dopo breve azione dimostrativa.

Vernice sui megaliti, blitz degli ecovandali nel sito di Stonehenge

Vernice sui megaliti, blitz degli ecovandali nel sito di Stonehenge

Gli attivisti radicali della campagna ecologista Just Stop Oil hanno colpito ancora, questa volta prendendo di mira uno dei luoghi simbolo del patrimonio culturale britannico: il sito neolitico di Stonehenge nell’Inghilterra meridionale, protetto dall’Unesco. L’azione dimostrativa è stata condotta da una coppia assortita di ambientalisti, una studentessa 21enne di Oxford, Niamh Lynch, e Rajan Naidu, un 73enne di Birmingham. I due, dopo aver lasciato la fila di visitatori lungo il percorso fra i megaliti, si sono avvicinati alle colossali pietre erette e con bombole spray hanno iniziato a spargere in aria vernice in polvere imbrattando di arancione le strutture risalenti a cinquemila anni fa.

Contro di loro si è lanciata una turista che oltre a urlare di fermarsi ha tentato di bloccarli fisicamente mentre altre persone gridavano invocando l’intervento degli addetti alla sicurezza o cercavano di aiutare la donna. L’azione è durata in tutto pochi minuti, come emerge dai video diffusi sui media, e i due attivisti sono poi stati arrestati.