5 gen 2022

Venne violentata prima dell’omicidio

1 La tragedia

Il 5 gennaio 1987 Lidia Macchi, 21 anni, va a fare visita a un’amica ricoverata a Cittiglio, nel Varesotto. Incontra il suo assassino nel parcheggio dell’ospedale, lo fa salire in auto, e viene uccisa con 29 coltellate.

2 Il cadavere

Il corpo viene trovato, fuori dall’auto, due giorni dopo, in una zona boschiva. L’autopsia rivela: prima di essere uccisa ha avuto il suo primo rapporto sessuale.

3 La pista Piccolomo

Nel 2013 alcuni indizi spingono a indagare su Giuseppe Piccolomo, imbianchino 64enne all’ergastolo per il delitto ’delle mani mozzate’ e a processo per l’omicidio della moglie. Ma la pista finisce nel nulla.

4 Il processo Binda

Nel 2016 viene arrestato Stefano Binda, ex compagno di scuola di Lidia e anche lui di CL. Aveva scritto la poesia ’In morte di un’amica’ che secondo i pm parla dell’omicidio. In primo grado è ergastolo, in Appello viene assolto. La Cassazione conferma.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?