Acqua alta a Venezia il 17 novembre 2019 (foto Lapresse)
Acqua alta a Venezia il 17 novembre 2019 (foto Lapresse)

Mosca, 18 novembre 2019 - Una cifra clamorosa dalla Russia per Venezia. In meno di 24 ore l'ambasciata italiana a Mosca ha raccolto 1 milione di euro di promesse donazioni da parte di russi facoltosi per sostenere la restaurazione del patrimonio culturale della città, colpita dall'acqua alta. A renderlo noto l'ambasciatore Pasquale Terracciano. Domani verrà lanciata ufficialmente la campagna di solidarietà presso l'ambasciata con un concerto del maestro Valery Gergiev, direttore del teatro Mariinsky di San Pietroburgo, alla vigilia della sua tournée in Cina.

E' ampia la gara di solidarietà. Notizia delle ultime ore, per esempio, è che sarà devoluto interamente in beneficenza al Comune di Venezia, l'incasso della partita Cittadella-Pisa in programma domenica allo stadio Tombolato per la 13esima giornata del campionato di serie B. Ad annunciarlo è la società granata, che spiega di aver attivato un conto corrente speciale proprio per far fronte ai danni procurati dall'alta marea. La prevendita è iniziata stamattina sul circuito Ticketone e proseguirà fino a domenica (chiusura anticipata al sabato per il settore ospiti), senza limitazioni legate alla residenza o al possesso di fidelity card. I prezzi vanno dai 14 euro per tribuna Est e settore ospiti ai 70 euro per la tribuna vip; lo stadio Tombolato ha una capienza di 7.623 posti.

Oggi intanto il picco di marea delle 13.20 è stato leggeremente inferiore al previsto. Il livello dell'acqua misurato a Punta della Salute si è infatti fermato (per una quarantina di minuti circa) a 92 centimetri invece di crescere fino ai 95 centimetri come previsto dal Centro maree di Venezia.

Meteo, le previsioni: nuova ondata di nubifragi e neve. Cosa sta accadendo, i rischi