di Giampaolo Pioli Erano convinti fosse un gioco da ragazzi. Si nascondevano nella vita anonima di una semplice coppia della porta accanto. Hanno chiesto come ricompensa una cifra modesta: 100mila dollari in criptovaluta. In cambio avevano iniziato a cedere i segreti militari sulla propulsione nucleare dei sottomarini d’attacco della serie Uss Virginia. Con l’accusa di spionaggio, violazione della sicurezza nazionale e rivelazione di segreti militari un ingegnere navale di 42 anni Jonathan Toebbe e la...

di Giampaolo Pioli

Erano convinti fosse un gioco da ragazzi. Si nascondevano nella vita anonima di una semplice coppia della porta accanto. Hanno chiesto come ricompensa una cifra modesta: 100mila dollari in criptovaluta. In cambio avevano iniziato a cedere i segreti militari sulla propulsione nucleare dei sottomarini d’attacco della serie Uss Virginia. Con l’accusa di spionaggio, violazione della sicurezza nazionale e rivelazione di segreti militari un ingegnere navale di 42 anni Jonathan Toebbe e la moglie Diana che fa l’insegnante, adesso sono in carcere e rischiano di restarci per qualche decennio.

La loro abitazione nella zona di Annapolis, non lontano da Washington, è stata rivoltata come un calzino e così pure la Mini Cooper della coppia. Oggi compariranno davanti al giudice per ascoltare la lista dei gravi reati dei quali sono accusati. I Toebbe pensavano fosse un’idea grandiosa nascondere una chiavetta piena di dati top secret sui motori dei sottomarini tra due fette di pane spalmate con marmellata di arachidi. Oppure mettere una seconda chiavetta in un pacchetto di gomme da masticare e depositarlo in un’autostrada alle porte di Filadelfia. Ogni volta che un agente dell’FBI ritirava i materiali la coppia riceveva un versamento di 20mila dollari. La coppia aveva offerto gli scottanti file al miglior offerente ma l’FBI ha intercettato i loro messaggi.

Nessuno di loro sospettava che i dossier che l’ingegner Toebbe aveva rubato dal Bettis Atomic Power Laboratory a West Mifflin in Pennsylvania dove lavorava, invece di arrivare ai servizi di intelligence di un paese straniero col quale pensavano di essere in contatto, andavano dritti negli uffici dell’FBI che aveva orchestrato una trappola perfetta.

La coppia, che ha due ragazzini in età scolastica, è stata ripresa mentre depositava il "panino informatico" alle arachidi e il pacchetto di gomme da masticare nei luoghi prestabiliti. Intorno a loro decine di agenti dell’FBI erano pronti a scattare se i due si fossero insospettiti e dati alla fuga.

L’FBI non rivela a quale paese i Toebbe pensano di vendere i loro segreti ma esclude si tratti di Mosca o di Pechino. I risultati sulla propulsione nucleare nei sottomarini solo il grande vanto della tecnologia militare della marina militare Usa ed è la vera ragione del perché l’Australia ha preferito cancellare il contratto con Parigi ancora legata alla rumorosa propulsione diesel preferendo i sommergibili made in Usa che sono silenziosissimi, non tracciabili dai radar e possono rimanere anche diversi mesi in immersione .