Magliette inneggianti alla

camorra sono state sequestrate a Napoli dalla Guardia di finanza del comando provinciale. Le t-shirt in questione erano esposte su una bancarella abusiva, insieme con altre che delle squadre di calcio. Quelle relative all’organizzazione criminale riproducono una piovra nera che ghermisce l’Italia e la scritta "camorra". Rispetto all’iniziativa – si ricorda – era intervenuta pochi giorni fa la commissione antimafia, con una interrogazione rivolta ai ministri dell’Interno, della Giustizia e dello Sviluppo Economico. La denuncia pubblica faceva riferimento a una notizia divulgata dal quotidiano Il Mattino. Il Prefetto Marco Valentini, da sempre in prima linea nella nota attività di contrasto alla mitizzazione dei simboli della camorra in città e in tutta la provincia partenopea, rispetto al caso ha attivato il Comitato Ordine e Sicurezza Pubblica. Dopo ricerche a tappeto non solo online, ma anche sul territorio, la Guardia di Finanza ha individuato e sequestrato 50 magliette.