1 Diarchia impossibile

Nel nuovo statuto preparato da Conte, la questione più importante su cui si è concentrato lo scontro con Grillo, è il potere del garante. Nel nuovo statuto verrebbe rimossa l’inamovibilità del suo ruolo, in quanto per l’avvocato una diarchia "è inaccettabile"

2 Chi deve comunicare

Nella bozza inoltre non è più previsto che Grillo si occupi della comunicazione del M5s. L’ex premier vorrebbe che Rocco Casalino (nella foto)

se ne occupasse, mentre l’ex comico vorrebbe affidare la comunicazione a Nina Monti, che cura il suo blog

3 La questione esteri

Altro punto di rottura tra i due è la questione della rappresentanza all’estero. Grillo vorrebbe mantenere per sé questo ruolo, ma per Conte è impossibile accettarlo, in quanto verrebbe limitata "l’agibilità politica" del leader del Movimento