Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
4 apr 2022

Nuove varianti Covid, al via indagine in Italia. Ricciardi: "Preoccupa la Xe"

I campioni raccolti oggi saranno analizzati tramite sequenziamento genomico. Il consigliere del ministro della Salute: "Mascherine al chiuso? Tenerle fino a giugno"

4 apr 2022

Roma, 4 aprile 2022 - Al via una nuova indagine flash per comprendere la circolazione delle varanti Covid in Italia. Una circolare firmata dal direttore generale della prevenzione del ministero della salute Gianni Rezza stabilisce che i campioni raccolti oggi 4 aprile, corrispondenti a prime infezioni, saranno analizzate tramite sequenziamento genomico. Proseguono così, spiega la circolare, le indagini rapide (quick surveys) al fine di stimare la prevalenza delle varianti VOC (Variant Of Concern) e di altre varianti di SARS-CoV-2 in Italia.

Variante Xe, il confronto con le altre mutazioni Covid: cosa dicono gli esperti

Covid: i dati del 4 aprile in Italia 

Covid: al via indagine sulle varianti
Covid: al via indagine sulle varianti
Approfondisci:

Covid, la nuova variante Xe: cos'è, sintomi, contagiosità e vaccino

Per stabilire una mappatura del grado di diffusione delle varianti e di altre varianti in Italia - ed in particolare della variante Omicron e dei suoi sottolignaggi - verrà realizzata una indagine rapida coordinata dall'Istituto Superiore di Sanità con il supporto della Fondazione Bruno Kessler e in collaborazione con il Ministero della Salute, le Regioni e Province Autonome: l'obiettivo di questa indagine sarà quello di identificare, tra i campioni con risultato positivo per SARS-CoV-2 in RTPCR possibili casi di infezione riconducibili a queste varianti

In particolare Xe, la nuova variante figlia di Omicron 1 e Omicron 2, del 10% più contagiosa, preoccupa le autorità sanitarie italiane. "La variante è ancora sotto osservazione - spiega Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute Roberto Speranza - ci sono 600 casi in Gran Bretagna, che è il paese che agevola la selezione di varianti perché dal 24 febbraio non ha nessun tipo di precauzione. Per il momento non sembra più letale, ma il fatto che sia più contagiosa è preoccupante perché crea una diffusione enorme del contagio con il coinvolgimento non solo dei pazienti ma anche degli operatori sanitari". Aggiunge Ricciardi che "in Gran Bretagna in questo momento per aspettare un'ambulanza ci vogliono addirittura 20 ore e l'attesa media per un intervento chirurgico in elezione è 10 anni, questo vuol dire che i cittadini non riescono ad accedere ai servizi sanitari. Dobbiamo evitare questo". 

Omicron 2, picco di ricoveri in Inghilterra. Ricciardi: finta libertà ricade su medici

Ricciardi torna a parlare delle mascherine. "E' chiaro che le mascherine sono un presidio importantissimo e purtroppo finché avremo varianti così contagiose vanno tenute, soprattutto all'interno ma anche all'esterno"."Il Ministro ha detto chiaramente che la decisione sulla mascherina al chiuso verrà presa sulla base dei contagi - ha affermato Ricciardi - ed è presumibile che i contagi aumenteranno con una variante così contagiosa. L'R0 della variante di Wuan era 2,4-2,6, qui siamo tra i 15 e i 22, cioè ogni persona che entra in uno spazio chiuso mediamente ne contagia tra i 15 e i 22. E' chiaro che se queste persone sono senza le mascherine si contagiano tutti - ha ribadito Ricciardi - come si è visto nel caso del volo Italia-India: nel tempo che le persone hanno tolto le mascherine per mangiare si sono contagiati tutti". 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?