23 giu 2021

Variante Delta, focolaio a Piacenza. Ma nessun positivo era vaccinato

L'allarme nel settore della logistica in un'azienda: 25 casi. La profilassi si mostra efficace contro la mutazione

paco misale
Cronaca
featured image
Covid, analisi di laboratorio

La variante Delta ora fa paura anche in Italia, ma i vaccini dimostrano una volta di più di riuscire a fronteggiarla. Venticinque casi tra Piacenza, Cremona e Lodi. Un focolaio che in sei giorni l’Ausl piacentina ha sequenziato, rintracciato e isolato prima che potesse espandersi aprendo le porte a scenari di un potenziale contagio fuori controllo. Il focolaio innescato dalla mutazione del Covid proveniente dall’India è scoppiato in due aziende della logistica nel Piacentino. Variante Delta in Finlandia: focolai in 4 ospedali. Scatta l'allerta internazionale Dieci i dipendenti coinvolti, mentre gli altri quindici contagiati sono conoscenti, amici e familiari. Nessun caso grave, solo un trentenne è stato ricoverato in ospedale. Per lui non è stato necessario il trasferimento in terapia intensiva e adesso si trova in un reparto Covid. Tutti i 25 positivi (di età compresa fra i 30 e i 40 anni) non erano vaccinati. Diciannove sono residenti a Piacenza, 4 a Cremona e 2 a Lodi. E proprio la mappa del contagio estesa a diverse città, tra Emilia e Lombardia, e il fatto che alcuni positivi avessero viaggiato nei giorni scorsi con mezzi pubblici, ha spinto l’Ausl di Piacenza a lanciare appelli, chiedendo ai pendolari della linea di bus Piacenza-Cremona e Piacenza-Caorso di sottoporsi a tampone. Variante Delta, Ecdc: entro fine agosto 90% contagi. Dove si trova nel nostro Paese I tamponi, sì: in tutto ne sono stati eseguiti mille, mentre in isolamento sono finite cento persone. Se ne stanno cercando altre: in ambito lavorativo e nella vita sociale, anche se l’infezione sembra essere stata circoscritta e contenuta. La conferma arriva da Marco Delledonne, responsabile del dipartimento di Sanità pubblica della città emiliana, da cui sono partite le indagini: "Abbiamo allargato il più possibile il cerchio tentando di individuare i possibili contatti dei contagiati – spiega –. Negli ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?