Londra, 20 dicembre 2020 - L'emergenza Coronavirus rischia di entrare in una fase che, al momento, è avvolta da un grosso punto interrogativo. Una nuova variante del Covid, più aggressiva del Covid-19, si sta diffondendo rapidamente nel Sud est dell'Inghilterra

Bollettino Covid del 20 dicembre

L'Italia ha preso subito contromisure: il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha annunciato lo stop dei voli con la Gran Bretagna. La misura ha effetto immediato: la Farnesina ha avvisato Londra della decisione presa "dopo un confronto con i nostri scienzati", chiarisce Roberto Speranza a 'Mezz'ora in più". E proprio il ministro della Salute nel pomeriggio ha firmato un'ordinanza che, oltre a bloccare i voli in arrivo da quel Paese, vieta l'ingresso in Italia di chi negli ultimi 14 giorni è transitato per la Gran Bretagna. Chiunque si trovi già in Italia, in provenienza da quel territorio, "è tenuto a sottoporsi a tampone antigenico o molecolare contattando i dipartimenti di prevenzione", scrive Speranza su Facebook. L'ordinanza è valida fino al 6 gennaio. Immediatamente attivata la procedura di sorveglianza sanitaria e controllo per i voli in arrivo negli scali romani dal Regno Unito. Eventuali passeggeri positivi al tampone saranno trasferiti allo Spallanzani per il monitoraggio e lo studio della variante Covid (qualora fosse individuata).

Variante Covid, dal Canada a Hong Kong: altri paesi chiudono i voli con l'Inghilterra

Cos'è la variante Covid inglese e quali sono i rischi

Gli ultimi voli arrivati

Due i voli arrivati a Roma Fiumicino: il primo proveniente da Heathrow, con 111 passeggeri, e il secondo da Bristol, con 107 passeggeri. Intanto, il volo Ryanair FR00982 proveniente da Londra Stansted è atterrato a Pescara con a bordo 136 passeggeri. L'aereo era già decollato quando Speranza ha firmato l'ordinanza. La Polizia di Frontiera, come da protocolli, si occuperà di registrare i viaggiatori, la maggior parte dovrebbe aver eseguito il tampone nelle ultime 48 ore. I passeggeri verranno sottoposti a quarantena obbligatoria di 14 giorni. Stessa sorte per chi atterra all'aeroporto di Napoli, come ha deciso l'Unità di crisi regionale.

E alle 20.45 è atterrato a Palermo il volo della Ryanair decollato da Londra Stansted, con a bordo 134 passeggeri, di cui due bambini, più sei dell'equipaggio. E' stato subito attivato il canale sanitario e i passeggeri sono stati sottoposti a doppio tampone: antigenico e molecolare. Adesso dovranno osservare 14 giorni di isolamento fiduciario. Le autorità sanitarie hanno inoltre acquisito le liste passeggeri, per monitorare l'andamento della quarantena fiduciaria. Il volo dovrebbe ripartire per Londra alle 22:35. A bordo ci sono 44 passeggeri. Si è trattato dell'ultimo volo in arrivo dal Regno Unito, almeno fino al 6 gennaio 2021, per effetto dell'ordinanza del ministero della Salute "che blocca i voli in partenza dalla Gran Bretagna e vieta l'ingresso in Italia di chi negli ultimi 14 giorni vi è transitato". 

Un positivo sul Londra-Trieste

Sono stati già stati sottoposti a tampone antigenico rapido e molecolare  oltre 90 dei 136 passeggeri del volo Londra-Trieste atterrato questo pomeriggio, e "al momento solo uno di loro è risultato positivo al Covid-19 - annuncia il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia Riccardo Riccardi - La persona risultata positiva, un cittadino italiano, è asintomatica e sarà trasferita in un Covid hotel dell'isontino, dove rimarrà il tempo necessario alla sua negativizzazione".
Riccardi ha precisato che "tutte le persone a bordo dovranno comunque sottoporsi alla quarantena fiduciaria prevista per chi arriva da Paesi a rischio. Molti passeggeri erano in transito per diverse destinazioni, tra cui Croazia e Slovenia e altre regioni italiane, e hanno quindi potuto proseguire il proprio viaggio".

image

Stop ai voli, da Francia a Germania

Lo stop dell'Italia giunge dopo quello già attuato da Paesi Bassi e Belgio. Anche la Germania sospende da mezzanotte i voli col Regno Unito, la Francia sospende tutti i collegamenti con Oltremanica, treni compresi. Una mossa attesa, tanto che nel pomeriggio si è scatenata la corsa al biglietto: bruciati nel giro di un'ora i tagliandi per i treni Eurostar da Londra a Parigi. Quelli in partenza oggi alle 12.24, 13.31 e 19.01 (ora locale) sono andati a ruba nonostante a Londra e in Inghilterra sia in vigore da oggi il 'tier 4', il livello massimo di restrizioni. La Spagna chiede di "evitare misure unilaterali",  sollecitando una risposta comune Ue. Che sembra a questo punto arrivare nei fatti. Per il momento gli Stati Uniti hanno invece deciso di non sospendere i voli con la Gran Bretagna.

La tensione in Europa  e in tutto il mondo cresce di minuto in minuto: l'Oms ha chiesto di "rafforzare i controlli". D'altra parte, proprio questa mattina il ministro della Sanità britannico, Matt Hancock, ha ammesso che la variante del Coronavirus che arriva dall'Inghilterra è "fuori controllo". Hancock ha precisato che il nuovo ceppo non sarebbe più grave di quello conosciuto, ma in grado di diffondersi ben più rapidamente. Non si tratterebbe comunque dei primi casi individuati nel Paese e in Europa: la variante Covid sarebbe comparsa per la prima volta quest'estate in Spagna. Secondo l'infettivologo Galli sarebbe presente Oltremanica da settembre. "Potrebbe essere già passata", dice, invitando a mantenere la calma. Fonti dell'Oms rieriscono che il ceppo è stato rilevato anche in Danimarca, Olanda e Australia, mentre l'Olanda ha deciso di bloccare i voli dopo che è emerso un primo contagiato. 

Anche la vicina Repubblica d'Irlanda ha sospeso tutti i collegamenti aerei e marittimi con la Gran Bretagna: lo stop ai voli durerà almeno 48 ore. In una dichiarazione del governo, hanno annunciato che ci sarà "uno stretto coordinamento con le autorità dell'Irlanda del Nord". Infine la Croazia ha annunciato in serata la sospensione temporanea per 48 ore dei collegamenti aerei con la Gran Bretagna: "La priorità è difendere la salute dei cittadini", ha twittato il premier.

La grande fuga last minute

All'aeroporto di Gatwick stasera i voli verso le destinazioni dell'Europa centrale e orientale erano pieni di viaggiatori dell'ultimo minuto che cercavano di tornare a casa prima dell'entrata in vigore del divieto di viaggio dal Regno Unito, riferisce Skynews. I voli per Budapest, Sofia, Bucarest e Danzica partivano poco prima delle 22 ed erano tutti occupati, con molti viaggiatori che si sono precipitati all'aeroporto per prendere gli ultimi voli disponibili, poiché oggi era diventato chiaro che le frontiere stavano chiudendo.
Alcuni passeggeri hanno cercato di volare su complicate rotte di transito attraverso l'Europa orientale, per raggiungere da lì le destinazioni che hanno già chiuso le frontiere.

Intanto il terminal dei traghetti del porto di Dover è chiuso al traffico in uscita dal Regno Unito fino a nuova comunicazione, a causa delle restrizioni alle frontiere in Francia. Tutti i passeggeri, informa l'aurorità del porto, sono invitati a non recarsi al teminal.

Di Maio

"Il Regno Unito ha lanciato l'allarme su una nuova forma di Covid che sarebbe il risultato di una mutazione del virus - annuncia su Facebook Di Maio -. Come Governo abbiamo il dovere di proteggere gli italiani, per questa ragione, dopo aver avvisato il Governo inglese, con il Ministero della Salute stiamo per firmare il provvedimento per sospendere i voli con la Gran Bretagna. La nostra priorità è tutelare l'Italia e i nostri connazionali".

Leggi anche: Spostamenti a Natale tra Comuni: le regole del nuovo decreto. Domande e risposte

image