Roma, 28 maggio 2021 - Il vaccino anti-Covid Pfizer-BioNTech anche per la fascia d'età tra i 12 e i 15 anni. E' arrivato infatti oggi il via libera dell'Agenzia europea del farmaco (Ema) alla somministrazione del siero anche per i ragazzi. "Starà a ciascun Stato membro se e quando usare il vaccino di Pfizer-BionTech per gli adolescenti - ha spiegato Marco Cavaleri dell'Ema -. L'uso raccomandato per gli adolescenti seguirà la linea adottata per gli adulti, ovvero due dosi, con un intervallo di almeno 3 settimane". Vediamo qui sotto i dettagli. 

Vaccino Covid: come prenotare dal 3 giugno. Farmacia, medico di base, azienda: la guida

Vaccini, Figliuolo: "Dal 3 giugno prenotazione senza fasce d'età"

Lo studio dell'Ema

Lo studio, spiegano all'Ema, ha dimostrato che la risposta immunitaria a Comirnaty in questo gruppo era paragonabile alla risposta immunitaria nella fascia di età compresa tra 16 e 25 anni. L'efficacia di Comirnaty è stata calcolata in quasi 2.000 bambini, di età compresa tra 12 e 15 anni, che non presentavano segni di infezione precedente. Questi hanno ricevuto il vaccino o un placebo, senza sapere quale era stato somministrato. Dei 1.005 bambini che hanno ricevuto il vaccino, nessuno ha sviluppato il Covid, rispetto a 16 bambini su 978 che hanno ricevuto l'iniezione fittizia. Ciò significa che, in questo studio, il vaccino è stato efficace al 100% nel prevenire il virus (sebbene il tasso reale potrebbe essere compreso tra il 75% e il 100%).

Gli effetti indesiderati più comuni nei bambini, di età compresa tra 12 e 15 anni, sono simili a quelli nelle persone di età pari o superiore a 16 anni. Includono dolore al sito di iniezione, stanchezza, mal di testa, dolori muscolari e articolari, brividi e febbre. Questi effetti sono generalmente lievi o moderati e migliorano entro pochi giorni dalla vaccinazione. L'Ema ha concluso che i benefici del siero in questa fascia di età superano i rischi.

Tuttavia è stato osservato che, a causa del numero limitato di bambini inclusi nello studio, questo non avrebbe potuto rilevare effetti collaterali rari. Il comitato per la sicurezza dell'Ema sta attualmente valutando casi molto rari di miocardite (infiammazione del muscolo cardiaco) e pericardite (infiammazione della membrana intorno al cuore) che si sono verificati dopo la vaccinazione con Pfizer, principalmente in persone di età inferiore a 30 anni. Attualmente non vi è alcuna indicazione che questi casi siano dovuti al vaccino e l'Ema sta monitorando attentamente questa questione. Nonostante questa incertezza, l'Ema ha ritenuto che i benefici del siero Pfizer nei bambini di età compresa tra 12 e 15 anni siano superiori ai rischi, in particolare nei bambini con condizioni che aumentano il rischio grave di Covid-19. La sicurezza e l'efficacia del vaccino sia nei bambini che negli adulti continueranno a essere monitorate attentamente. 

Bollettino Covid Italia del 28 maggio

Speranza: "Importante, anche per riapertura scuole"

"Una buona notizia. L'Ema, l'Agenzia europea per i medicinali ha appena autorizzato l'utilizzo del vaccino Pfizer dai 12 anni di età. Ora sarà possibile estendere la campagna di vaccinazione anche ai più giovani. È una novità importante, pensando anche alla riapertura delle scuole a settembre". E' il commento del ministro della Salute Roberto Speranza. "Se continuiamo ad avere cautela, con il quadro epidemiologico che mostra segnali incoraggianti, possiamo guardare al futuro con più fiducia", conclude il ministro.

Vaccini in farmacia: la mappa delle Regioni

Figliuolo: "Vaccinare prima di inizio anno scolastico"

image

"Con riferimento alla nuova fase del piano, le Regioni e le Province autonome dovranno garantire, prima dell'inizio dell'anno scolastico, la massima copertura possibile di tutta la popolazione studentesca, nelle fasce di età per le quali la vaccinazione sarà possibile", dunque dai 12 anni in poi. Lo fa sapere la struttura Commissariale per l'Emergenza di Francesco Figliuolo.

Palù: "Entro lunedì ok dell'Aifa"

Già questa mattina Giorgio Palù, presidente dell'Aifa, aveva annunciato che entro lunedì sarebbe arrivato l'ok al vaccino per gli adolescenti. "Il 10 maggio l'Fda ha già approvato i vaccini per gli adolescenti, l'Ema li approverà oggi e l'Aifa recepirà questa autorizzazione - nell'arco di un paio di giorni - perché non c'è nessun'altra indicazione preferenziale. C'è già un'età, ci sono già i vaccini e credo che oggi si completerà il ciclo per gli adolescenti dai 12 ai 15 anni. Ci sono 8,5 milioni di adolescenti in questa fascia d'età".

Zona bianca per tre regioni Le regole

CureVac

Riguardo all'ok al CureVac, invece, che a giugno l'Ema dovrebbe analizzare il dossier: "Se tutto va bene il via libera per luglio. E' un vaccino a mRna, è una tecnologia che hanno i nostri colleghi tedeschi e speriamo che presto anche in Italia ci sia questa impostazione verso l'innovazione tecnologica e diventiamo autonomi per essere in grado di produrli". 

Riaperture: il Cts cambia le linee guida