Roma, 10 marzo 2021 - La parola d'ordine è sempre accellerare. E arriva in serata parte della bozza del nuovo Piano vaccini. Il documento, secondo quanto riferito da una fonte che ha collaborato al dossier, prevede come novità le somministrazioni anche nelle stesse strutture degli ambienti di lavoro. Saranno le aziende, eventualmente, a poterne fare richiesta. Sul piano delle categorie, invece, terminate le vaccinazione degli over 80, dei docenti e delle forze dell'ordine, si proseguirà con i pazienti estremamente fragili - a cui andrà somministrato il vaccino Rmna all'interno dei centri ospedalieri - per poi andare avanti per fasce di età decrescenti. 

La Danimarca sospende il vaccino Astrazeneca

Ma nella giornata era arrivata anche un'altra buona notizia: la presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, ha annunciato di aver negoziato l'acquisto di ulteriori 4 milioni di dosi con le aziende produttrici (a partire da BioNTech- Pfizer), oltre a quanto già previsto nel programma di consegna relativo al primo trimestre 2021. Per l'Italia - precisano fonti di palazzo Chigi - ciò equivale ad una quota aggiuntiva di 532mila dosi che saranno consegnate nelle ultime due settimane di marzo e che aiuteranno ad affrontare l'emergere di nuovi contagi e varianti. "Queste dosi, attraverso un uso mirato là dove più necessario, in particolare nelle zone di confine, contribuiranno inoltre ad assicurare o a ripristinare la libera circolazione delle persone e delle merci". Questi ultimi costituiscono "elementi chiave - conclude la presidente della Commissione - per il funzionamento dei sistemi sanitari e del mercato unico".

Mascherine Ffp2 non a norma: come riconoscerle

Il bilancio delle somministrazioni

Sono 5.951.032 le dosi di vaccino contro il Covid-19 finora somministrate in Italia, l'82.6% del totale di quelle consegnate: 7.207.990 (nello specifico, 5.202.990 Pfizer/BioNTech, 493.000 Moderna e 1.512.000 AstraZeneca). La somministrazione ha riguardato 3.637.139 donne e 2.313.893 uomini. Le persone che hanno ricevuto entrambe le dosi sono 1.794.018. E' quanto si legge nel report online del commissario straordinario per l'emergenza sanitaria aggiornato alle 19.30 di oggi. Nel dettaglio, le dosi sono state somministrate a 2.610.423 operatori sanitari, 975.394 unità di personale non sanitario, 455.988 ospiti di strutture residenziali, 1.268.646 over 80, 155.094 unità delle forze armate e 485.487 unità di personale scolastico.

Covid, un anno fa il primo lockdown

Le altre notizie sui vaccini:

"Via libera ai russi, dobbiamo correre". Bassetti: l'Ema può essere aggirata

Sputnik, l'esperto: "Siero russo efficace, ma aspettiamo ok dall'Ema"