Serbatoio naturale di oltre il 70% delle malattie infettive emergenti, gli animali sono stati dei sorvegliati speciali fin dall’inizio della pandemia scatenata dal virus SarsCoV2: l’obiettivo è evitare che diventino dei serbatoi naturali di infezioni. Per questo i risultati positivi del primo vaccino anti Covid sperimentato nei

gatti sono una buona notizia e per lo stesso motivo l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha chiesto di fermare la vendita di mammiferi selvatici vivi nei mercati alimentari. In entrambi i casi l’obiettivo è bloccare la circolazione dei virus.