Persone in fila per le vaccinazioni anti-Covid  (Ansa)
Persone in fila per le vaccinazioni anti-Covid (Ansa)

Milano, 18 maggio 2021 - Vaccino anti Covid per over 40: in diverse regioni d’Italia nella giornata di ieri, lunedì 17 maggio 2021, è scattato il click day, dando l’opportunità alle leve più giovani di prenotarsi. A dare il via all’operazione è stato il generale Francesco Figliuolo che, nei giorni scorsi, ha dato l’ok per fissare gli appuntamenti anche per i nati fino al 1981. Nel documento redatto dal Commissario per l’emergenza permane la salda raccomandazione di continuare a mantenere particolare attenzione verso i soggetti fragili. Monito che assume maggior valore per quei territori che risultano ancora in ritardo, sulla tabella di marcia, con le inoculazioni agli over 80.
Ma non tutte le regioni sono arrivare pronte all’appuntamento. Vediamo nel dettaglio chi ha aperto le prenotazioni per i quarantenni e chi le aprirà a breve.

Coronavirus: il bollettino con i contagi del 18 maggio

Vaccini mRna, Palù (Aifa): "Richiami anche a 90 giorni"

Prenotazioni vaccino anti Covid per i 40enni: tutte le Regioni

Sommario

Abruzzo

Attiva da ieri, lunedì 17 maggio dalle ore 12, la piattaforma Poste per la prenotazione delle vaccinazioni anti Covid 19 per i nati fino al 1981. A comunicarlo nelle scorse ore l'Assessorato alla Sanità della Regione Abruzzo: ''Per prenotarsi basterà collegarsi all'indirizzo https://prenotazioni.vaccinicovid.gov.it/ inserendo il proprio codice fiscale e il numero di tessera sanitaria. Sarà possibile procedere alla prenotazione anche contattando il numero verde 800.00.99.66 (attivo tutti i giorni dalle ore 8 alle ore 20), oppure utilizzando uno dei 270 sportelli Postamat attivi sul territorio regionale (pur senza essere clienti Poste, ma accedendo con la tessera sanitaria). Anche i 630 portalettere in servizio in Abruzzo, attraverso i palmari a loro disposizione, potranno prenotare la vaccinazione. È attivo, infine, anche il servizio di prenotazione via sms, inviando un messaggio contenente il codice fiscale al numero 339.9903947. Entro 48-72 il servizio clienti di Poste Italiane ricontatterà l'utente per procedere telefonicamente alla scelta di luogo e data dell'appuntamento''.

Basilicata

Nei giorni scorsi fonti di Regione Basilicata hanno reso noto che le persone che risiedono in Basilicata e hanno un'età da 40 anni in su potranno prenotare la loro vaccinazione anti Covid a partire da lunedì 17 maggio. La Regione chiarisce inoltre che il calendario delle vaccinazioni viene comunque aggiornato continuamente in base alle disponibilità di vaccini che la Basilicata riceve di volta in volta.
Inoltre, dopo il successo del week-end vaccinale Johnson & Johnson over 50, l’Asp Basilicata ha deciso di continuare con le vaccinazioni over 40 nei giorni lunedì 17 e martedì 18 maggio 2021, dalle ore 8.30 alle ore 19.30, presso il complesso sportivo polifunzionale sito in via Roma di Potenza. Vi potranno accedere gli assistiti Asp Basilicata “over 40” (che hanno compiuto o compiranno 40 anni entro il 31/12/2021) su base volontaria, nel numero massimo di 700 al giorno, previa prenotazione, da effettuarsi al seguente link: http://prenota.aspbasilicata.it/vaccini.

Calabria

"Dal 17 maggio, in base all'ordinanza del commissario straordinario, generale Paolo Figliuolo, sarà possibile accedere alla vaccinazione anti Covid-19 anche per gli over 40, fino ai nati nel 1981". Lo comunica la Protezione civile regionale della Calabria. "Continueranno ad avere particolare attenzione - è specificato nella nota - le categorie fragili e le classi di età over 50, fino a garantire la massima copertura”.

Campania

Aperta dal 15 maggio, in Campania, la piattaforma per le vaccinazioni per la fascia d'età dei 45-49 anni. Dal 18 maggio via libera per fascia 40-44. A renderlo noto la Regione.

Emilia-Romagna

Nelle prime 11 ore di apertura alle prenotazioni (senza data) per gli emiliano-romagnoli tra i 40 e i 49 anni sono già decine di migliaia, esattamente 71.063, i cittadini registrati. Dopo le difficoltà iniziali sulla piattaforma Lepida (la Regione parla di "qualche rallentamento del sistema, poi superato, dovuto al grande numero di accessi effettuati"), le prenotazioni delle classi dal 1972 al 1981 hanno cominciato ad arrivare regolarmente: delle 71.063 prenotazioni complessive, 3.202 sono avvenute a Piacenza, 8.629 a Parma, 8.098 a Reggio Emilia, 11.400 a Modena, 18.882 a Bologna, 2.440 a Imola, 4.428 a Ferrara e 13.984 nelle province di competenza dell'Ausl della Romagna, cioè Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini. Coloro che hanno compilato il modulo online verranno successivamente contattati con l'indicazione della data della somministrazione, "non appena saranno note le forniture vaccinali del mese di giugno", chiarisce viale Aldo Moro. Nel frattempo infatti la priorità verrà data alle classi di età superiore e alla popolazione fragile. Del resto i quarantenni sono una platea di ben 696.000 residenti, dei quali però oltre 162.500 sono stati già vaccinati in altre categorie. Naturalmente sarà possibile registrarsi anche in seguito: il portale rimane disponibile per questa fascia d'età e anche per quella dei 50-54enni, che in alternativa possono però anche telefonare ai propri medici di medicina generale (gestiranno loro quella categoria).

Friuli-Venezia Giulia

Alle 10 di ieri erano già 14.343 le persone tra i 40 e i 49 anni che hanno prenotato la vaccinazione anti Covid in Friuli. Di queste, 3.866 risiedono nel territorio afferente l'azienda sanitaria Friuli occidentale, 5.897 a quella dell'Asufc e 4.580 nell'area di Asugi. A darne notizia è stato il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Salute Riccardo Riccardi.

Lazio

In Lazio, da lunedì 17 maggio alle ore 24, al via le prenotazioni per le vaccinazioni per classi di età 51, 50, 49 e 48 anni (nati nel 1970, 1971, 1972 e 1973) su portale SaluteLazio. A comunicarlo in una nota l'assessore alla Sanità e Integrazione socio-sanitaria della Regione Lazio, Alessio D'Amato.

Liguria

Come chiarito sul sito di Regione Liguria risultano “in fase di attivazione” le prenotazioni per i 40enni. Precisamente i nati tra il 1 gennaio 1972 e il 31 dicembre 1976 potranno segnarsi dalle ore 23 di venerdì 21 maggio (solo online), mentre da lunedì 24 maggio anche tramite gli altri canali. Invece i nati tra il 1 gennaio 1977 e il 31 dicembre 1981 avranno il via libera dalle ore 23 di venerdì 28 maggio (solo online), da lunedì 31 maggio anche tramite gli altri canali.

Lombardia

L’appuntamento per i quarantenni lombardi sarà invece giovedì 20 maggio. Dopo una settimana partiranno le prenotazioni anche per i trentenni: precisamente dal 27 maggio. Per ciò che concerne i cittadini con età dai 16 ai 29 anni il click day è fissato a partire dal 2 giugno. In totale parliamo di una platea di oltre 3 milioni di cittadini.

Marche

Il sito di Regione Marche recita: “Le persone appartenenti alla categoria 40-49 anni potranno prenotarsi sulla piattaforma web. Avvio Mercoledì 19 Maggio”.

Molise

Consultando il sito di Regione Molise le prenotazioni per il vaccino anti Covid si rivolgono a una platea di cittadini che arriva fino ai 55enni. Al momento i 40enni non figurano ancora fra coloro che possono aderire alla campagna vaccinale mediante prenotazione.

Piemonte

Non buca l’appuntamento odierno il Piemonte, che scagliona i quarantenni in due blocchi. Da lunedì 17 maggio potrà aderire sul portale www.ilpiemontetivaccina.it la fascia 45-49 anni e da venerdì 21 maggio la fascia 40-44 anni.

Provincia autonoma di Bolzano

A partire da giovedì 13 maggio, nella provincia autonoma di Bolzano, anche per gli over 40 sono iniziate le prenotazioni per il vaccino anti Covid, come recita il sito ufficiale:
“Dalle ore 00.00 di giovedì 13 maggio 2021, tutti gli altoatesini e le altoatesine di età superiore ai 40 anni potranno prenotarsi per la vaccinazione contro il Covid. Naturalmente, i gruppi di persone per le quali era già stata aperta la possibilità di prenotare la vaccinazione, potranno continuare a farlo. Si raccomanda, preferibilmente, di prenotare online l'appuntamento per la vaccinazione. Tramite il link https://sanibook.sabes.it la prenotazione della data per l’inoculazione del vaccino è possibile 24 ore su 24 e senza tempi d’attesa. Per tutti coloro che non desiderano o non sono in grado di fare una prenotazione online, è possibile contattare telefonicamente il Centro Unico di Prenotazione Provinciale, dal lunedì al venerdì, dalle 8.00 alle 16.00 ai numeri 0471 100999 e 0472 973850”.

Puglia

Dalle 14 di questo pomeriggio, in Puglia, hanno iniziato a prenotarsi per la vaccinazione anti-Covid anche gli under 50. In particolare potranno procedere alla prenotazione le persone nate dal 1970 al 1973, quindi chi ha tra 51 e 48 anni. Dal 19 maggio toccherà poi alle classi di età 1974-1977 e, dal 21, ai nati tra il 1978 e il 1981, arrivando così ai 40enni. Si può aderire alla campagna vaccinale sul portale internet della Regione lapugliativaccina.it, oppure recandosi in una farmacia accreditata al servizio FarmaCUP o chiamando il numero verde 800 713931, attivo dal lunedì al sabato dalle 8 alle 20.

Sardegna

La Sardegna aveva chiarito nei giorni scorsi che le prenotazioni per i quarantenni non avrebbero potuto iniziare da ieri, lamentando scarsità di dosi. Ed effettivamente, al momento, sul portale dedicato di Regione Sardegna, possono prenotare il proprio vaccino le leve nate, al massimo, nel 1970.

Sicilia

Al via alle dieci di ieri, attraverso i canali messi a disposizione da Poste Italiane, in Sicilia le prenotazioni per il nuovo target di popolazione over 40. L'azienda ricorda che "i soggetti individuati potranno prenotare l'appuntamento per l'inoculazione tramite la piattaforma prenotazioni.vaccinicovid.gov.it, il call center dedicato - telefonando al numero verde 800.009.966 attivo da lunedì alla domenica dalle ore 8 alle 20 -, via SMS al numero 339.9903947, attraverso i 687 sportelli ATM Postamat o tramite i 2.200 portalettere in servizio per il recapito sull'Isola. Per la prenotazione è sufficiente tenere a portata di mano il codice fiscale, la tessera sanitaria e un numero di cellulare, utile e indispensabile alla conferma dell'appuntamento".

Toscana

La Toscana sceglie la gradualità. Dalle ore 17 di ieri, lunedì 17 maggio, si è aperto il portale per i nati nel 1972 e nel 1973. Le persone di 49 e 48 anni possono prenotare nei centri vaccinali prescelti sul portale online regionale. Il cronoprogramma delle agende aperte per l'intera categoria degli over 40, con modalità di prenotazione per due classi di età per volta, prevede quanto segue. Domani, martedì 18 maggio, sarà il turno dei nati negli anni 1974 e 1975 (dei 47 e 46enni), che potranno richiedere la somministrazione del vaccino, prenotandola, come sempre, sul portale regionale. Mercoledì 19 maggio potranno prenotare i nati nel 1976 e nel 1977 (45 e 44enni); giovedì 20 maggio i nati negli anni 1978 e 1979 (43 e 42enni) ed infine, venerdì 21 maggio, i nati nel 1980 e nel 1981 (41 e 40enni), andando così a completare l'intera fascia anagrafica degli over 40, che a quel punto sarà a pieno regime di vaccinazione anti Covid. Per ciascun nuovo biennio anagrafico le agende apriranno ogni pomeriggio, alle ore 17.

Umbria

Non è ancora il momento dei 40enni in Umbria. Da ieri, lunedì 17 maggio 2021, sul portale ufficiale di Regione si rende noto che i cittadini con età tra i 60-69 anni (nati fra il 1952 e il 1961) potranno aderire alla vaccinazione anti Covid.

Valle d'Aosta

In Valle d’Aosta è l’azienda Usl a contattare la popolazione. Il sito ufficiale della Regione comunica: “Da mercoledì 12 maggio saranno pubblicate sul Portale le date di prenotazione dei soggetti di età compresa tra i 50 e i 59 anni di età che presentino patologie concomitanti o stato di compromissione immunitaria. A questi sarà somministrata la prima dose di vaccino entro il 31 maggio 2021. Da venerdì 14 maggio saranno pubblicate sul Portale anche le date delle vaccinazioni di tutti gli altri cittadini di fascia 50-59 anni. Le prenotazioni saranno inserite in ordine decrescente di età. Tutti i soggetti indicati avranno un appuntamento entro la fine del mese di giugno”. Focus quindi sui 50-59enni.

Veneto

In anticipo sui tempi il Veneto che ha aperto ai 40enni dal 14 maggio. Nelle ultime ore il governatore Luca Zaia ha sottolineato: “la campagna vaccinale in Veneto sta andando benissimo ma ci mancano vaccini, 200mila sono pochi per una settimana, ci bastano per due giorni”, annunciando che dal 9 al 16 giugno ne arriveranno 80 mila nuovi e invitando ad occuparli tutti quanto prima.

Vaccinati Covid in Italia oggi: la dashboard in tempo reale