Il governatore veneto Luca Zaia (Ansa)
Il governatore veneto Luca Zaia (Ansa)

Venezia, 2 febbraio 2021 - "Ci stiamo muovendo per vedere se sul mercato possiamo trovare altri vaccini". A dirlo è il governatore del Veneto, Luca Zaia, alla vigilia del vertice tra governo e Regioni per fare il punto sul nuovo piano dei vaccini alla luce dei tagli annunciati dalle case farmaceutiche e del via libera ad AstraZeneca. 

Covid Italia: il bollettino del 2 febbraio

Il capo della giunta regionale veneta ritiene la cosa "legittima" se fatta nel rispetto delle regole. "In questa fase - sottolinea Zaia - si deve garantire a chi può comprarsi i vaccini di farlo senza trovarsi poi a risponderne alla Corte dei Conti". 

Zaia afferma che tra sei mesi presumibilmente avremo i vaccini necessari. "Il problema - ricorda - è non stare fermi sei mesi a girarci i pollici. Per noi sei mesi sono la vita". Il governatore leghista ripete che "c'è qualche notizia che ci dice che i vaccini si potrebbero trovare sul mercato, nel rispetto delle leggi". 

Intanto oggi l'Aifa, l'Agenzia del farmaco italiana, ha chiarito che il siero Astrazeneca può essere somministrato anche agli over 55 in buona salute e senza fattori di rischio, anche se si suggerisce un uso preferenziale per la fascia 18-55 anni. 

Approfondimenti: Vaccino Sputnik V "efficace al 91,6%". Pubblicati i dati dei test