Intensificare e accelerare la campagna di vaccinazione, valutando in particolare gli aspetti della logistica e della produzione, prendendo esempio dalla Gran Bretagna. È uno dei punti che il premier incaricato Mario Draghi avrebbe indicato alle delegazioni dei gruppi parlamentari incontrate ieri. La realtà è che le Regioni andranno ognuna in ordine sparso, con due canali paralleli: da un lato gli over 80 con vaccini Pfizer e Moderna, dall’altro gli under 55 ai quali andrà il vaccino AstraZeneca. Alcune regioni, come il Lazio, hanno rigidi criteri per fasce di età, la maggior parte prevede eccezioni per malati cronici e fasce a rischio. Ogni Regione avrà sistemi diversi di prenotazione delle vaccinazioni. L’ORA DEGLI OVER 80 Nel Lazio le prenotazioni sono partite il primo febbraio e i prenotati sono già 205 mila. Le prime migliaia sono già...

Intensificare e accelerare la campagna di vaccinazione, valutando in particolare gli aspetti della logistica e della produzione, prendendo esempio dalla Gran Bretagna. È uno dei punti che il premier incaricato Mario Draghi avrebbe indicato alle delegazioni dei gruppi parlamentari incontrate ieri. La realtà è che le Regioni andranno ognuna in ordine sparso, con due canali paralleli: da un lato gli over 80 con vaccini Pfizer e Moderna, dall’altro gli under 55 ai quali andrà il vaccino AstraZeneca. Alcune regioni, come il Lazio, hanno rigidi criteri per fasce di età, la maggior parte prevede eccezioni per malati cronici e fasce a rischio. Ogni Regione avrà sistemi diversi di prenotazione delle vaccinazioni.

L’ORA DEGLI OVER 80

Nel Lazio le prenotazioni sono partite il primo febbraio e i prenotati sono già 205 mila. Le prime migliaia sono già stati vaccinate. Prenotazioni attive da giorni e vaccinazioni in corso in Trentino Alto Adige e Val D’Aosta. In Veneto le prenotazioni sono già partite e si dovrebbe iniziare a vaccinare il 15 febbraio gli over 80 e dal 22 febbraio con gli over 75. Prenotazioni attive da ieri anche in Abruzzo, Campania e Sicilia, con vaccinazioni dal 15 febbraio. Anche in Toscana la vaccinazione degli ultraottantenni partirà il 15 febbraio. È necessario prenotarsi da oggi sulla piattaforma web (https:prenotavaccino.sanita.toscana.it) dopodiché la procedura sarà gestita dai medici di base. Saranno loro a contattare gli assistiti per effettuare il vaccino nel proprio ambulatorio o e, se necessario, a domicilio. In Friuli le prenotazioni inizieranno domani e le vaccinazioni da lunedì. In Puglia il via è previsto giovedì 11 via Cup e farmacia per avviare le vaccinazioni dal 22 febbraio.

In Emilia-Romagna tutti i cittadini dagli 80 anni in su, che in regione sono 368.300 riceveranno a giorni una lettera con le modalità di prenotazione: potranno iniziare a prenotarsi dal 15 febbraio via Cup, Farmacie Cup, telefono, via Fascicolo sanitario elettronico o Portale regionale Salute. Con loro avranno precedenza anche persone con comorbilità severa, immunodeficienza eo fragilità di ogni età; gruppi sociodemografici a rischio significativamente più elevato di malattia grave o morte, personale scolastico, docente e non docente, ad alta priorità. Intanto è partita la vaccinazione a casa alle persone ultraottantenni in assistenza domiciliare e i loro coniugi se di età uguale o superiore agli 80 anni. Per i i circa 730mila over 80 che vivono in Lombardia le prenotazioni dovrebbero scattare entro questa settimana. L’over 80, un suo familiare o il suo medico di famiglia dovranno registarsi a un portale, dichiara l’adesione alla vaccinazione fornendo tessera sanitaria e un numero di cellulare e saranno chiamati da un operatore per ricevere l’appuntamento. La data fissata per l’inizio delle somministrazioni è mercoledì 24 febbraio.

Nelle Marche le prenotazioni dovrebbero partire tra giovedì e venerdì e le vaccinazioni dal 16: obiettivo completare la prima dose in 20 gg. In Liguria la campagna di vaccinazione degli over 80 dovrebbe iniziare il 15 febbraio prenotandosi presso farmacie, cup. medici di famiglia e online. Prenotazioni dal 21 febbraio in Piemonte, via medici di famiglia. In Umbria le prenotazioni per gli ultraottantenni inizieranno su portale, app e probabilmente anche presso farmacie e medici di base da venerdì 12.

ASTRAZENECA

PER GLI UNDER 55

Ancora in corso di elaborazione le diverse scelte regionali. Decisiva sarà l’incontro Stato-regioni di oggi. Il governatore della Toscana ha deciso di anticipare dal 14 febbraio a domani l’inizio della campagna di vaccinazioni per la fascia tra i 18 e i 55 anni. Le categorie interessate (personale scolastico e universitario docente e non docente, forze armate e di polizia, penitenziari, luoghi di comunità e altri servizi essenziali) potranno prenotare il vaccino sul portale regionale. In Emilia-Romagna le prime dosi di AstraZeneca andranno alle forze del’ordine. Nel Lazio, avvio da oggi, andranno insegnanti, forze armate e dell’ordine, il personale di comunità e carceri, detenuti. Il Piemonte partirà da Forze Armate e delle Forze dell’ordine e di Polizia municipale e poi da fine febbraio parirà la vaccinazione del personale scolastico con meno di 55 anni.

A. Farr