Covid, vaccini in Italia
Covid, vaccini in Italia

Roma, 6 aprile 2021 - Un milione e mezzo di dosi del vaccino Pfizer arriveranno nel nostro Paese, per poi raggiungere le Regioni. La "prima consegna di vaccini del mese di aprile". Lo rende noto un comunicato del commissariato all'emergenza Covid-19, guidato da Francesco Paolo Figliuolo. "Si tratta in assoluto del lotto di vaccini più consistente consegnato dall'inizio della campagna, di cui beneficeranno in modo particolare i soggetti più vulnerabili. A tal riguardo - si legge nella nota - nell'ultima settimana, è cresciuto del 20% il numero di persone over 80 cui è stata somministrata una dose di vaccino".

Coronavirus, il bollettino dei contagi del 6 aprile

"Le dosi di Pfizer - prosegue il comunicato del commissariato - andranno a integrare la disponibilità di vaccini delle Regioni, che possono già contare sulle rimanenze delle ultime forniture ancora da somministrare". Nel frattempo, nel nostro Paese il numero complessivo di somministrazioni a livello nazionale "ha superato oggi quota 11.250.000 - ha comunicato sempre Figliuolo -, a fronte di oltre 14 milioni di dosi finora consegnate". 

Vaccini, governo-parti sociali: sì a protocollo su luoghi di lavoro

Astrazeneca

Sul fronte Astrazeneca, il siero fra domani e giovedì sarà al vaglio dell'Ema per valutare se esiste una correlazione tra il vaccino e i rarissimi eventi trombotici segnalati in vari Paesi. Per il sottosegretario, Pierpaolo Sileri, è  "possibile" che "si pongano limiti a determinate categorie". Mentre, quindi, si attende il verdetto dell'Agenzia europea dei medicinali, è già noto che la casa farmaceutica il 14 aprile consegnerà in Italia solo 175mila dosi di vaccino e non le 340mila previste. Lo fanno sapere sempre dalla struttura del Commissario per l'emergenza, sottolineando che l'azienda ha già comunicato che il 50% di dosi mancanti verrà distribuito in Italia assieme alle consegne previste per il 16 e il 23 aprile.

Remuzzi: "Ecco la cura a casa contro il Covid. AstraZeneca? Rischio molto basso"

Leggi anche: Variante giapponese del Covid: cosa dicono esperti e virologi italiani