Uragano Apollo, la Sicilia con il fiato sospeso
Uragano Apollo, la Sicilia con il fiato sospeso

Roma, 29 ottobre 2021 - Le immagini in diretta dell'uragano Apollo mostrano molto chiaramente un occhio intorno al quale, in senso anti-orario, ruotano le nubi temporalesche. Che cosa comporta questa rotazione? Lo abbiamo chiesto a Manuel Mazzoleni di 3b meteo. “Una conseguenza è sicuramente che la traiettoria non è così facilmente prevedibile", spiega il meteorologo. 

Maggiore imprevedibilità

"La rotazione  in senso anti-orario provoca una maggiore imprevedibilità - chiarisce Mazzoleni - perché si sommano una serie di componenti. E possono essere distribuite in modo più irregolare rispetto a una classica perturbazione con un fronte di avanzamento  più lineare. In questo caso invece  una serie di spirali attorno al centro di bassa pressione possono dare fenomeni più irregolari. Capita nei cicloni che si formano nell’emisfero settentrionale.  E’ dovuto alla dinamica dell’atmosfera e alle leggi della fisica, non è un’anomalia”. 

La traiettoria

“La rotazione di questi cicloni mediterranei, denominati TLC (Tropical Like Cyclones), è sicuramente ben più visibile rispetto a una semplice depressione. Infatti il centro di bassa pressione è molto più intenso, i venti che si generano sono molto più forti così come i sistemi connettivi che gravitano al suo interno. Una tale ammasso di nubi, che tende appunto a ruota attorno al centro depressionario, rende difficile la localizzazione e la temporizzazione dei fenomeni. Ad esso si somma anche le difficoltà nel prevedere la precisa traiettoria che seguirà il vortice. Basta lo spostamento di poche decine di chilometri a far cambiare in maniera significativa la previsione”.

Cosa succede ora

Ma il peggio è passato? “Oggi, venerdì 29, è sicuramente la giornata peggiore. Domani sabato 30 lentamente il ciclone tenderà a spostarsi un po’ più a sud. Riuscirà comunque a rinnovare l’instabilità soprattutto sulla Sicilia orientale e su parte della Calabria jonica. Poi la situazione andrà gradualmente migliorando nel  fine settimana. Il peggio è previsto tra oggi e le prime ore di domani sabato 30 novembre".

Segui l'uragano in tempo reale