Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
28 feb 2022

Un volo di dodici metri Muore dopo il rave party

Una 31enne ha perso la vita a Sassari dopo una festa durata tutta la notte. Si è sdraiata a riposare su un parapetto, poi è precipitata nel vuoto

28 feb 2022
Carla Lallai, 31 anni, era di Muravera, nel Sud Sardegna. È morta dopo un rave party a Sassari
Carla Lallai, 31 anni, era di Muravera, nel Sud Sardegna. È morta dopo un rave party a Sassari
Carla Lallai, 31 anni, era di Muravera, nel Sud Sardegna. È morta dopo un rave party a Sassari
Carla Lallai, 31 anni, era di Muravera, nel Sud Sardegna. È morta dopo un rave party a Sassari
Carla Lallai, 31 anni, era di Muravera, nel Sud Sardegna. È morta dopo un rave party a Sassari
Carla Lallai, 31 anni, era di Muravera, nel Sud Sardegna. È morta dopo un rave party a Sassari

Una disattenzione, forse la stanchezza, forse l’effetto debilitante di una notte di balli, rumore, alcol e chiacchiere per tirare fino all’alba. Carla Lallai, 31 anni, abitante a Muravera, nella provincia Sud Sardegna, è morta ieri mattina a Sassari, dove era andata con gli amici per partecipare a un rave party in un locale nella zona industriale della città. Secondo la prima ricostruzione effettuata dagli inquirenti, a festa finita il gruppo di giovani si è intrattenuto nei pressi del night, che si trova al primo piano di un edificio nella zona industriale "Predda Niedda", al quale si accede percorrendo una rampa. Carla Lallai si era sdraiata sul parapetto in cemento per rilassarsi al sole, poco prima di mezzogiorno. Né lei, né le persone che la accompagnavano si sono resi conto che il parapetto sporgeva sul vuoto. Dopo un po’ di tempo, non vedendo più Carla fra loro, gli amici si sono affacciati oltre il parapetto, scorgendo il corpo della ragazza a terra, nel piazzale sottostante, 12 metri più in basso. Il gruppo ha immediatamente chiamato i soccorsi ma per Carla Lallai non c’era più nulla da fare. È possibile che la donna sia stata tradita da un movimento involontario nel dormiveglia, dopo una notte in bianco, segnata da qualche sforzo eccessivo. Sul posto sono arrivati i carabinieri della Compagnia di Sassari per i rilievi del caso, ma non sembrerebbero esserci dubbi sull’origine del tutto fortuita dell’incidente. Non risulta che qualcuno l’abbia vista cadere e i suoi accompagnatori erano in un’altra area del complesso al momento della tragedia. Nell’agosto scorso il corpo di un ragazzo di 24 anni, Gianluca Santiago, riemerse dai fondali del lago di Mezzano. La vittima stava partecipando a un rave party nell’alta Tuscia, una zona al confine tra Lazio e Toscana. Ma né la sua morte né la notizia di ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?