Gli incidenti sul lavoro nel corso del 2021, hanno già fatto più vittime che nel 2019, specie nel settore dell’edilizia, carburato dalla corsa affannosa al superbonus 110%. Un fatto, e un dato, che già ad ottobre era messo nero su bianco dall’Inail, dall’Ance, l’associaizone dei costruttori, e anche dalla Cgil che segnalavano "un incidente mortale ogni tre giorni". Un numero figlio dei ponteggi che ormai costellano l’Italia da nord a sud, con 40mila cantieri in più. Non un caso poi che siano cresciute proprio le morti per caduta dall’alto.