Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
9 feb 2022

"Un dramma, non un gioco Ma la colpa è degli adulti"

Lo psichiatra Crepet: gli adolescenti non si rendono conto dell’arma digitale "I social fanno soldi coi giovani. Tocca ai genitori gestire la crescita dei figli"

9 feb 2022
riccardo
Cronaca
Lo psichiatra e ricercatore dei disagi di età evolutiva, Paolo Crepet, 70 anni
Lo psichiatra e ricercatore dei disagi di età evolutiva, Paolo Crepet, 70 anni
Lo psichiatra e ricercatore dei disagi di età evolutiva, Paolo Crepet, 70 anni
Lo psichiatra e ricercatore dei disagi di età evolutiva, Paolo Crepet, 70 anni
Lo psichiatra e ricercatore dei disagi di età evolutiva, Paolo Crepet, 70 anni
Lo psichiatra e ricercatore dei disagi di età evolutiva, Paolo Crepet, 70 anni

di Riccardo Jannello Non nasconde la sua delusione e la sua condanna Paolo Crepet per ciò che accade a un’adolescenza sempre più perversa e meno controllata, che confonde gioco e dramma, vita reale e virtuale, e che non conosce limiti perché nessuno glieli pone. Professore, un gioco può trasformarsi in tragedia. "Ma quale gioco, basta con questa difesa a oltranza dei giovani. La ragazza che si è vista fotografata e derisa sui social sta male e io la capisco. E le conseguenze saranno per lei purtroppo serie e nel lungo temo. La colpa però è di noi adulti". Ma a girare il video è stato un compagno di scuola. "Un fatto orribile per il quale è giusto che paghi una conseguenza. Ma la colpa non è solo di quel ragazzo o di quel gruppo che si è divertito alle spalle della ragazza. La colpa è di chi ha fatto soldi con loro. E sono adulti, non adolescenti, quelli che hanno inventato i social". Uno strumento sfuggito di mano ai più? "Uno strumento nato non certo per divulgare Petrarca, ma per comunicare le cose più semplici e coinvolgere i più giovani in una serie di attività non sempre chiare e comunque al servizio del mercato. I social sono nati per fare soldi. Una volta c’era la droga che girava e che faceva arricchire alcuni. Adesso la fortuna si può fare anche cavalcando le pulsioni adolescenziali. E il rischio è che l’età presa di mira diminuisca sempre". La ragazza ora sta male, ma i maschi in che situazione vivono? "I ragazzi crescono vigliacchi. Se ti piace la tua compagna o non ti piace, ma la vuoi mettere alla berlina, le fai una foto, la firmi e la pubblichi. Mostri ciò che sei: se ritieni che quella tua amica sia un’opera d’arte che c’è di male a condividerla. Basta uscire in prima ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?