24 apr 2022

Ue autonoma da Mosca Tre opzioni sul tavolo

Embargo degli idrocarburi, ’price cap’ o prelievo vincolato. Si cerca una via d’uscita

1 Stop graduale

L’Ue stringe sul sesto pacchetto di sanzioni: tre le opzioni sul tavolo. L’embargo immediato al gas russo è osteggiato da alcuni Paesi come la Germania. Sale, invece, l’ipotesi di un’eliminazione graduale

delle importazioni

2 Tetto ai prezzi

Se l’imposizione di dazi doganali potrebbe confliggere con i contratti in vigore,

a Bruxelles vedono più percorribile l’istituzione di un price cap, ovvero di un tetto

ai prezzi che, vista l’inflazione galoppante, porterebbe meno introiti alle casse russe

3 Conto bloccato

La terza ipotesi è versare

i pagamenti su un conto bloccato dal quale Mosca potrebbe prevelare solo se ponesse fine alla guerra.

La Commissione Ue (in foto la presidente Ursula von der Leyen) è al lavoro da giorni

per trovare una soluzione

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?