Martedì 16 Luglio 2024

Ucciso di botte a 33 anni. Il corpo nel cassonetto. Arrestate quattro persone

Ucciso di botte a 33 anni. Il corpo nel cassonetto. Arrestate quattro persone

Ucciso di botte a 33 anni. Il corpo nel cassonetto. Arrestate quattro persone

Gettato in un cassonetto dei rifiuti, coperto da un sacco di plastica e con una calza di nylon calata sulla testa. È la tragica fine di Gabriele Maffeo, 33 anni, di Occhieppo Inferiore (Biella). Il cadavere è stato trovato da una donna che stava gettando la spazzatura. Probabilmente Maffeo era già morto quando è stato scaricato nel cassonetto, ma questo aspetto verrà chiarito dall’autopsia. La vittima aveva ecchimosi su tutto il corpo, il volto tumefatto e ferite al sopracciglio, segni di un pestaggio violento. Per il delitto sono state arrestate quattro persone, con l’accusa di omicidio e soppressione di cadavere. Sono Alessandro Solina, 32 anni, Simone Perra, 24, Giuseppe Bonura, 42, e la sua compagna Marina Coda Zabetta, 34, tutti di Biella. Le indagini si sono indirizzate nel mondo dello spaccio.