Omicidio ieri sera nel centro di Ascoli Piceno. Intorno alle 22, una lite furibonda è finita in tragedia. Uno dei due litiganti ha estratto un coltello e ha colpito Franco Lettieri, 56 anni, orginario del Salernitano, ma da anni residente nella città marchigiana. Il coltello è affondato in profondità nella gamba della vittima e ha reciso l’arteria femorale. Sono bastati pochi minuti perché l’uomo morisse dissanguato.

Allarmati dai forti rumori, i residenti della zona si sono affacciati alle finestre delle loro case per capire cosa fosse accaduto. Poco dopo, un lenzuolo bianco è comparso lungo la via, a coprire il corpo insanguinato del morto. Ignoti sono i motivi che hanno spinto il suo assalitore a commettere un gesto tanto estremo, così come ignota è la sua identità. Dopo aver sferrato il fendente mortale, l’aggressore si è dileguato, facendo perdere rapidamente le sue tracce nella notte. I carabinieri si sono subito messi sulle sue tracce.