Ha impugnato un martello, e probabilmente al culmine di una lite, un muratore albanese 51enne ha ucciso la moglie di 39. È accaduto nell’abitazione della coppia a Pove del Grappa (Vicenza) dove erano presenti i figli dei due, di 13 e 9 anni. Non è ancora stato chiarito se abbiano visto quanto è accaduto. Subito dopo il delitto l’uomo ha chamato il 112 e si è consegnato ai Carabinieri giunti da Bassano del Grappa. La famiglia, di origine albanese, viveva nel vicentino da anni e mai aveva avuto problemi sia di lavoro che di convivenza nella piccola comunità. Per ricostruire la vicenda oltre ai Carabinieri di Bassano sono giunti anche i colleghi del nucleo investigativo di Vicenza, che hanno repertato l’arma del delitto, e il Pm di turno. Proprio sulle motivazioni del gesto gli inquirenti mantengono il più stretto riserbo, anche se al momento l’ipotesi più accreditata sarebbe quelle di un litigio poi degenerato in violenza.