Marylin Pera e Marco De Frenza avevano una relazione da solo due settimane. Ieri lei è stata trovata morta nel bagno della sua abitazione nel centro di Vigevano dopo che lui si era costituito alla polizia raccontando di averla uccisa durante una lite. La storia di un altro femminicidio arriva dalla provincia pavese in una rovente sera di agosto. La donna di quarant’anni, che ha un bimbo piccolo avuto dal marito dal quale si era separata, aveva da poco allacciato una relazione con l’uomo di 59 anni. L’ha colpita più volte con una serie di fendenti durante una lite martedì e non è chiaro cosa abbia poi fatto nelle ore successive al delitto. Poi ieri, nel tardo pomeriggio, ha deciso di costituirsi alla polizia e raccontare quello che era successo nell’abitazione di via Novara. La polizia è intervenuta sul posto e al momento sono in corso i rilievi della Scientifica. L’uomo è stato interrogato per tutta la notte dagli agenti alla ricerca del movente alla base dell’omicidio.