Ecco il calendario dell'esodo
Ecco il calendario dell'esodo

Roma, 6 agosto 2021 - Millequattocento chilometri di rete autostradale vigilati dal Tutor, che oggi è attivo su 144 tratte, le ultime dieci sono state aggiunte a giugno. 

Ecco l'elenco

Sorvegliate speciali le dorsali d'Italia, la A1 Milano-Napoli e la A14  Bologna-Taranto. Entrambe quest'anno interessate da molti cantieri (la concentrazione maggiore resta però in Liguria). Controllate anche A4, A5, A7, A8, A10, A13, A16, A23, A26 e A28. Il Sicve-PM era entrato in funzione in via sperimentale il 27 luglio 2018  su 22 tratte, dopo una lunga battaglia legale sul brevetto del modello precedente (approdata per la terza volta  in Cassazione). Oggi quel numero è moltiplicato per sette.
Con questo schema la polizia stradale si prepara ad affrontare le giornate dell'esodo. Domani, sabato 7 agosto, come ricorda il calendario del piano estivo di Viabilità Italia, è previsto traffico da bollino nero in mattinata, nel pomeriggio da bollino rosso. Le altre giornate critiche del mese sono i fine settimana del 13, 20 e 27, tutti classificati con un bollino rosso (quindi  movimenti intensi, con possibili criticità).

Tutor Vergilius attivi su statali e non solo: ecco dove

Come funziona 

A sorvegliare sui nostri spostamenti vacanzieri sarà dunque l'occhio del  Tutor, che verifica la velocità media e non ha limitazioni connesse al meteo. L'occhio elettronico vigila anche di notte, indifferente  a pioggia o nebbia. Non gli sfuggono nemmeno i veicoli che viaggiano sulla corsia di emergenza. 

Le multe

Per chi supera i limiti massimi di velocità di non oltre 10 km/h è prevista una sanzione da 42 a 173 euro (pagamento ridotto entro 5 giorni del 30%). Entro i 40 km/h la multa parte da 173 euro e può arrivare a 694, con decurtazione di tre punti dalla patente. Chi supera i limiti massimi di velocità di oltre 40 km/h e di non oltre 60 km/h rischia una sanzione da 543 a 2.170 euro, con 6 punti persi e sospensione della patente da 1 a 3 mesi, non è ammesso il pagamento in misura ridotta del 30%. Infine, per chi corre sforando di oltre 60 km/h i limiti di velocità, è prevista una multa da 845 a 3.382 euro, sospensione della patente da 6 a 12 mesi e 10 punti decurtati. Per i neopatentati e per chi ha  la patente da meno di tre anni scatta la decurtazione dei punti raddoppiata. La tolleranza prevista dalla legge, introdotta dal codice della strada, è di 5 km fino a 100 orari. Oltre, diventa il 5% della velocità.