1 mag 2017

Iraq, il generale Del Sette in visita al contingente italiano

Il comandante generale dell'Arma si è recato tra l'altro alla base operativa avanzata (Fob) posta a presidio della Diga di Mosul

PRESSPHOTO Firenze, ultima cerimonia di fine corso presso la caserma dei sottufficiali CC di piazza SMN. Nella foto il generale Tullio Del Sette

Giuseppe Cabras/New Press Photo
Il generale Tullio Del Sette

Baghdad, 1 maggio 2017 - Il Comandante generale dell'Arma dei Carabinieri, Tullio Del Sette, ha fatto visita al Contingente Italiano in Iraq. 
Accolto all' arrivo a Baghdad dall' Ambasciatore d'Italia, Marco Carnelos, e dal Comandante del Contingente Italiano, generale B. Francesco Maria Ceravolo, il generale Del Sette ha presenziato - dice una nota - alla cerimonia di chiusura del "24esimo Law and Order course" preso Camp Dublin incontrando poi il Ministro degli Interni Iracheno Quasim Al Araji
Dopo aver incontrato gli assetti specialistici della Task Force Carabinieri presenti a Union III, si è recato alla base operativa avanzata (Fob) posta a presidio della Diga di Mosul, accolto dal Comandante della Task Force Praesidium, su base primo reggimento Bersaglieri. 

L'Italia contribuisce alla missione Prima Parthica con circa 1400 militari appartenenti a tutte le Forze Armate, impiegati nelle sedi di Baghdad e Erbil nell'addestramento delle Forze di Sicurezza curde (Peshmerga) ed irachene. Dalla fine di giugno 2015 nella capitale irachena è attiva una Task Force Carabinieri di circa 100 unità con il compito - spiega il comunicato - "di addestrare gli agenti della Iraqi Federal Police destinati ad operare nei territori liberati da Isis evitando il pericoloso vuoto di potere che segue la fase dei combattimenti".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?