2C’è anche Pietro Franco Tali, ex amministratore delegato di Saipem, tra le persone finite agli arresti domiciliari nell’ambito dell’inchiesta della procura di Pavia sulla maxi truffa da 143 milioni negli incentivi statali per le energie rinnovabili. Secondo l’accusa formulata dal pm Paolo Mazza, il manager era "azionista e amministratore di fatto di Biolevano", centrale per il trattamento delle biomasse legnose di Olevano Lomellina, nel Pavese, e in questa veste "svolgeva un primario ruolo di pianificazione nelle strategie generali del sodalizio criminoso".