3 mar 2022

Trucidata dal fidanzato ventenne in Corsica

Alessandra, 46 anni di Livorno, è stata uccisa a coltellate in casa. Il convivente si è gettato dalla finestra all’arrivo della polizia: è morto

luca filippi
Cronaca
featured image
Alessandra Frati, livornese di 46 anni, lavorava come aiuto cuoca e aveva due figli

Uccisa dalle coltellate del convivente. Alessandra Frati, 46 anni di Livorno, è morta così in Corsica, nella notte tra martedì e mercoledì. Lavorava a Bastia come aiuto cuoca in un ristorante. Secondo quanto riferiscono i media locali, sono stati i vicini, intorno all’una di notte, a sentire delle terribili grida provenire dall’appartamento al quarto piano di avenue Emile Sari, nei quartieri nord di Bastia, dove Alessandra conviveva da qualche mese con un 21enne. È stata chiamata la polizia. Quando gli agenti sono arrivati alla porta dell’appartamento, l’uomo si è rifiutato di aprire. Così hanno sfondato la porta . Hanno visto la donna a terra coperta di sangue e ferite, mentre il giovane è fuggito e si sarebbe lanciato da una finestra: è morto nella caduta al suolo. La donna è stata immediatamente soccorsa e portata in ospedale, ma non è sopravvissuta per le gravi lesioni. Il procuratore della Repubblica Ardaud Viorniery ha aperto un’inchiesta per omicidio volontario. È stata disposta l’autopsia sul corpo della vittima per accertare nel dettaglio il tipo di violenze subite. Il convivente non era conosciuto dalle forze di polizia e non aveva precedenti. Si cerca di capire che cosa possa essere accaduto. Per questo vengono ascoltati i vicini di casa e i colleghi di lavoro della donna livornese. Si tratta del primo caso di femminicidio nel 2022 in Corsica, un’isola bellissima, ma dove purtroppo la frequenza dei delitti è sei volte superiore alla media della Francia. Alessandra Frati lascia una figlia di 22 anni, Sandy, e un figlio, Kevin di 12 anni, che vivono a Livorno. La notizia della tragedia è rimbalzata ieri a Livorno: la figlia più grande, Sandy, lavora al bar Bengasi e ha preso la prima nave per Bastia. In Corsica dovrà collaborare alle procedure legali per il riconoscimento e per le indagini. ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?