È di almeno due morti e di una sessantina di feriti il bilancio del crollo di una tribuna nella sinagoga di Givat Zeev, quartiere a nord di Gerusalemme. L’incidente si è verificato ieri durante una celebrazione religiosa organizzata nell’edificio di culto, ancora in costruzione, in occasione della festività di Shavuot. L’incidente, ricorda il quotidiano israeliano Haaretz, arriva settimane dopo che 45 ebrei ultraortodossi erano rimasti uccisi nella calca nel corso di un festival religioso nel nord di Israele.