Frecciarossa(Foto di repertorio)
Frecciarossa(Foto di repertorio)

Roma, 10 dicembre 2019 - Più fermate e meno plastica: sono queste alcune delle novità introdotte dall'orario invernale 2019-2020 di Trenitalia, che entra in vigore da domenica 15 dicembre ed è stato presentato oggi a Milano. 

Preannunciata una maggiore copertura delle aree metropolitane, con 162 nuove fermate. Frecce negli hub di Milano, Roma, Napoli e nell’area Mediopadana. Si amplia anche la flotta: proseguono infatti le consegne dei nuovi treni regionali insieme al potenziamento dei servizi sui collegamenti InterCity. Settemila treni al giorno, uno in partenza ogni 12 secondi. 6.500 corse regionali, 297 Frecce (Frecciarossa, Frecciargento, Frecciabianca), 108 InterCity Giorno e Notte e fino a 20 FrecciaLink che rispondono alle esigenze di chi sceglie il treno per lavoro, studio, svago e turismo. A questi si aggiungono 32 EuroCity e otto Euronight, che uniscono l’Italia all’Europa. Dopo gli oltre 70 convogli consegnati in Emilia-Romagna, Veneto, Liguria, Sicilia e Marche, anche i pendolari delle altre Regioni avranno a disposizione i treni di nuova generazione, grazie alla consegna di ulteriori 132 nuovi treni, parte dei 600 previsti.

Gli orari e i nuovi collegamenti

Trenitalia per l'ambiente: stop alla palstica

Attenzione poi alla sostenibilità ambientale, per incentivare i viaggiaotri a scegliere modalità di trasporto green e promuovere una cultura che si prenda cura del pianeta. In quest’ottica si inserisce il progetto di riduzione della plastica a bordo delle Frecce con bottiglie in vetro, bicchieri di carta e palette in legno per il caffè.

Trenitalia

Le Frecce

Aumenta l’offerta Frecce nelle aree metropolitane con oltre 300 fermate al giorno nelle stazioni di Milano (+85) e di Roma (+26), 150 in quelle di Napoli (+33) e 76 a Reggio Emilia (+18), così da liberare le città dai mezzi privati e permettere facili interconnessioni con le altre modalità di trasporto urbano e metropolitano. A disposizione dei viaggiatori anche dieci nuovi collegamenti veloci fra Venezia, Padova, Bologna e Roma e una migliore copertura fra Milano e Venezia collegate ogni giorno da 48 Frecce.

Confermate le 104 corse Frecciarossa che uniscono Roma e Milano e la nuova corsa fra Bolzano e Milano con fermate anche a Trento e Verona. Nuove fermate anche a Ferrara (+16) e a Rovigo (+4) da e per Roma, Firenze e Venezia. Tra le novità dell’orario invernale di Trenitalia anche i collegamenti Frecciarossa di tarda serata: da Torino a Milano e viceversa nei fine settimana e da Milano a Bologna il mercoledì e giovedì. Da gennaio, inoltre, nuova partenza del week end per i rientri serali da Napoli a Roma. Inoltre, nell’ambito delle azioni per lo sviluppo del turismo, nel fine settimana saranno attivi collegamenti per Oulx e Bardonecchia da Napoli, Roma, Firenze, Bologna e Milano per soddisfare la domanda di viaggiatori amanti della montagna. Continua inoltre il rinnovo della flotta Intercity Giorno con l’introduzione di nuovi servizi: area snack e distributori automatici, rastrelliere per le biciclette (6 posti) e spazio passeggino dedicato. Con il nuovo orario, proseguirà il processo di restyling con locomotori che andranno a sostituire quelli precedenti e la modernizzazione delle carrozze cuccetta e vagone letto per aumentare il comfort di viaggio e l’affidabilità del servizio.

Trenitalia

Novità in arrivo anche per chi ama viaggiare in completa tranquillità sulle Frecce: l’area Silenzio non solo nel livello Business ma anche in Standard, con i suoi 13mila posti al giorno. Servizi che si aggiungono al Portale Frecce, con maggiori contenuti per oltre 200 ore di intrattenimento gratuito. Da gennaio 2020, sarà possibile anche prenotare attraverso il Portale Frecce prodotti del Bar/Bistrò e riceverli comodamente al proprio posto mentre da dicembre partirà, in via sperimentale, sul Frecciarossa fra Roma e Milano un servizio per contenuti in realtà virtuale tramite visori. Anche internet viaggerà ad alta velocità grazie al Wi-Fi Fast, un innovativo sistema multioperatore per una navigazione veloce e stabile, presente su oltre il 70% dei treni Frecciarossa 1000 e sul 100% dei Frecciargento 700. La tecnologia permette di aggregare la capacità di banda di più operatori telefonici 3G e 4G, consentendo ai passeggeri di navigare a una velocità maggiore e in maniera più stabile e continuativa.