L’attivista ambientale Shaama Sandooyea e la protesta subacquea
L’attivista ambientale Shaama Sandooyea e la protesta subacquea

In occasione della Giornata mondiale di azione per il clima, Shaama Sandooyea, giovane scienziata e attivista di Fridays For Future Mauritius, attualmente impegnata in una spedizione di ricerca condotta a bordo dell’Arctic Sunrise di Greenpeace, ha portato per la prima volta la protesta per il clima sott’acqua, immergendosi nel cuore dell’Oceano Indiano con un cartello con il messaggio ‘Youth Strike for Climate’ (Sciopero dei giovani per il clima).

Le proteste del movimento ambientalista creato da Greta Thunberg sono tornate in piazza anche in Italia con slogan e cartelli. Le richieste sono chiare: "Basta slogan, ma azioni". “I soldi del Next generation Ue siano investiti per la transizione green”, rivendicano gli attivisti da Roma.