11 feb 2022

Tiopentone, cos'è il farmaco scelto da Mario per il suicidio assistito

Appartiene alla classe dei barbiturici ed è noto soprattutto con il nome commerciale di Pentothal

Una denuncia penale per omissione di atti d'ufficio nei confronti dell'azienda sanitaria unica delle Marche (Asur) che non ha dato seguito alla verifica delle condizioni di accesso al suicidio assistito come previsto nella sentenza della Corte Costituzionale su caso Cappato/Dj Fabo e come disposto dal collegio del Tribunale di Ancona in sede di reclamo. Il caso, hanno riferito oggi, 26 agosto 2021, il tesoriere dell'Ass. Coscioni, Marco Cappato, e uno dei legali, l'avv. Filomena Gallo, è quello di Mario (nome di fantasia), 43enne ex autotrasportatore marchigiano, tetraplegico da dieci dopo un incidente stradale, che da un anno chiede all'azienda sanitaria il suicidio assistito: dopo il diniego dell'Asl e un primo no del giudice, in sede di reclamo il collegio ha accolto l'istanza disponendo che l'Asur verifichi le condizioni del 43enne al fine di procedere. Una decisione a cui l'Asur non ha dato seguito: dopo una diffida ad attivare la procedura, è stata ora depositata la denuncia alla Procura di Ancona a carico dell'azienda sanitaria regionale, nella persona del rappresentante legale, cioè della direttrice generale.
ANSA/ DANIELE CAROTTI
Referendum su eutanasia legale (Ansa)

Roma, 11 febbraio 2022 - Il farmaco Tiopentone, scelto per il suicidio medicalmente assistito chiesto da Mario (il nome è di fantasia), ha come nome scientifico tiopental sodico ma, probabilmente, è più conosciuto con il suo nome commerciale di Pentothal

Si tratta di un farmaco appartenente alla classe dei barbiturici alla base di numerosi utilizzi in medicina e veterinaria, in particolare per i procedimenti di anestesia generale vista la sua rapida azione sul cervello e riuscendo a provocare la perdita di coscienza in circa 45 secondi. Può essere usato anche per l'induzione del coma artificiale.

Il tiopental sodico miscelato con altri farmaci specifici induce alla morte. Negli Stati Uniti è uno dei tre elementi con cui è preparata l'iniezione letale somministrata ai condannati a morte, mentre in paesi come il Belgio e i Paesi Bassi, dove è legale l'eutanasia attiva, rientra tra le sostanze standard raccomandate per indurre il coma: viene somministrato per via endovenosa prima di altri farmaci che portano al blocco muscolare e all'interruzione della respirazione.

Col nome di Pentothal è una sostanza molto nota perché citata in numerosi lavori letterari, cinematografici e televisivi: è infatti il più comune barbiturico utilizzato a bassi dosaggi come "siero della verità" oppure è anche stato scelto come soprannome di un celebre personaggio dei fumetti di Andrea Pazienza. 

Suicidio assistito, Mario diffida nuovamente l'azienda sanitaria delle Marche

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?