Tamponi rapidi Covid eseguiti sugli automobilisti (Ansa)
Tamponi rapidi Covid eseguiti sugli automobilisti (Ansa)

Roma, 5 gennaio 2021 - L'arrivo dei vaccini Covid destinati a limitare la trasmissione della malattia e proteggere le popolazioni vulnerabili, si è detto segna l'inizio della fine della pandemia, ma i vaccini sono insufficienti rispetto alle necessità, confermano i vertici Pfizer. Farmaci antivirali e anticorpi monoclonali potrebbero trasformare il Coronavirus da infezione devastante, che provoca polmonite e trombosi, in una forma molto più simile a un raffreddore. Per ripartire, per tornare al più presto alla normalità, occorre agire in più direzioni, circoscrivere focolai, tracciare i contatti a rischio, e utilizzare test rapidi Covid quando possibile al posto dei tamponi molecolari che richiedono lunghi tempi di esecuzione. Parliamo dunque dei test rapidi, che cosa sono, come si somministrano, a cosa servono. Si considera test rapido un esame immunologico qualitativo che ricerca anticorpi IgG e IgM contro il virus Sars-Cov-2 nelle sue espressioni più diffuse, compresa la mutazione che ha dato origine alla cosiddetta variante inglese.

Vaccinati in Italia: i dati ufficiali in tempo reale

Decreto: cosa si può fare giorno per giorno. Il calendario

Come funziona?

Il test rapido antigenico è un esame finalizzato a individuare i pazienti Covid-19, anche quelli asintomatici, la procedura iniziale è simile a quella, più sofisticata e precisa, detta PCR molecolare. In entrambi i casi si preleva un campione delle secrezioni presenti sulle mucose delle prime vie aeree mediante tampone nasofaringeo, poi però le strade si separano perché una prova richiede tempi lunghi di accertamento in laboratorio, l'altra è più semplice.

I vantaggi

Il test consente di sapere quali soggetti hanno tracce documentabili dell'infezione da Sars-Cov-2. Il vantaggio principale è che il test rapido rileva la proteina virale e discrimina i soggetti positivi in soli 15 minuti. L'altra differenza riguarda l'indice di precisione, precisione assoluta nel test molecolare PCR, mentre per quanto riguarda il test rapido dell'antigene (Covid-19 Ag) ha una sensibilità del 93,3% e una specificità del 99,4% sulle persone con sospetta esposizione al Covid-19 con sintomi negli ultimi 7 giorni. La procedura è stata presentata all'Oms, Organizzazione Mondiale della Sanità, per l'inserimento nella Emergency Use Listing, dispositivi di pronto intervento.

Test rapido, quanto costa e perché è richiesto?

Questi test rapidi sono diffusi perché affidabili, economici (costano meno di 50 euro) e possono rilevare le infezioni attive da Coronavirus senza strumentazione di laboratorio. I test antigenici possono essere uno strumento potente per rallentare la diffusione dell'infezione, poiché forniscono informazioni sul posto, in una fase del ciclo infettivo in cui le persone sono a più alto rischio di diffusione della malattia.

Dove comprarlo?

Questo test (tampone nasale rapido, kit fai da te) lo puoi trovare, a seconda dei casi, in farmacia, nei laboratori analisi. Volendo si trova anche su internet, ma occorre fare attenzione alla affidabilità del sito, chiedere un parere al medico di fiducia prima di muoversi autonomamente è sempre consigliato. Bisogna tener presente che la disponibilità dei test rapidi può variare da una provincia all'altra. Normalmente nei laboratori privati si trova, a pagamento, con o senza prescrizione del medico, e lo consegnano previo appuntamento da prendere online. Nelle farmacie ci può essere, ma non sempre. Molte farmacie distribuiscono esclusivamente i kit gratuiti messi a disposizione dal servizio sanitario regionale. Ad esempio in Emilia Romagna i tamponi antigenici nasali rapidi sono disponibili fino al 30 giugno 2021 (termine eventualmente prorogabile) in tutte le farmacie che hanno aderito all'accordo siglato tra la Regione Emilia-Romagna e le associazioni di categoria delle farmacie convenzionate, pubbliche e private, Sono test nasali rapidi gratuiti per la rilevazione indolore dell'antigene del Coronavirus, con esito in soli 15 minuti. Questa nuova campagna di screening, su base volontaria e gratuita, ha l'obiettivo di testare sempre più persone, intercettare il più rapidamente possibile i nuovi positivi asintomatici e spegnere sul nascere eventuali focolai, a partire da quelli in famiglia o a scuola. La campagna però si rivolge esclusivamente ad alunni e studenti con domicilio sanitario nella Regione Emilia-Romagna, familiari conviventi e personale scolastico e dei servizi educativi, (elenco completo da consultare in farmacia). Questo test può essere effettuato anche ai minori, a condizione che sia presente un genitore (oppure tutore o soggetto affidatario) che esercita il consenso.

Perché è importante?

In Italia il test antigenico rapido per il Covid-19 si sta affermando perché aiuta a contenere la diffusione del virus. Questi test forniscono risultati rapidi che possono essere utilizzati in contesti in cui gli strumenti di laboratorio non sono disponibili o pratici.

Un test negativo equivale a una patente di immunita?

Un risultato negativo, si legge nelle istruzioni, non preclude la presenza di infezione da Covid-19 e non può essere utilizzato come unica base per il trattamento o per altre decisioni sulle terapie, ma viene consigliato in combinazione con osservazioni cliniche, anamnesi del paziente e informazioni epidemiologiche.