Terremoto, Visso, comune in provincia di Macerata (Ansa)
Terremoto, Visso, comune in provincia di Macerata (Ansa)

Roma, 26 ottobre 2016 - Due forti scosse di terremoto di magnitudo 5.4 e 5.9 hanno colpito il confine tra Marche e Umbria. Epicentro a Castelsantangelo sul Nera. Sono i paesi situati alle pendici dei monti Sibillini, la maggior parte con pochi centinaia di abitanti, in un territorio di montagna. Il centro con più abitanti è Visso. Ecco la 'carta d'identità' dei comuni:

- CASTELSANTANGELO SUL NERA: è il paese più vicino all'epicentro del sisma delle 19.11 è un comune di 318 abitanti della provincia di Macerata, nelle Marche. Nel suo territorio, nella zona del parco di monti Sibillini, si trovano le sorgenti del fiume Nera. Castelsantangelo sul Nera si trova in linea d'aria a 17 chilometri e mezzo a nord ovest di Arquata del Tronto, uno dei centri più colpiti dal sisma del 24 agosto e a 12 km da Norcia. Si trova a 780 metri di altezza.

- VISSO: è il comune con più abitanti tra quelli interessati più direttamente dalla scossa odierna. Ha oltre 1.200 abitanti e si trova ad un'altitudine di 600 metri. Dal 1993, Visso è la sede del Parco nazionale dei Monti Sibillini, sempre nelle Marche.

- USSITA: conta circa 400 abitanti ed ha una serie di frazioni come Fluminata, Sasso, Pieve, Vallazza e Tempori, che formano adesso un unico centro abitato che ha assunto il nome di Ussita. Si trova ad un'altitudine di 774 metri.

- PRECI: comune di circa 750 abitanti che si trova in provincia di Perugia in Umbria. Si trova sempre nella zona dei Simbruini a circa 600 metri di altezza.