L'epicentro del terremoto in provincia di Benevento
L'epicentro del terremoto in provincia di Benevento

Benevento, 16 dicembre 2019 - Terremoto oggi nel Sannio, in provincia di Benevento. Cinque scosse si sono susseguite nella mattinata: le prime due sono state registrate a due minuti di distanza, alle 9.06 e alle 9.08, la prima di magnitudo 3.4 e la seconda magnitudo 3.2. La prima scossa è stata registrata a tre chilometri da San Leucio del Sannio, la seconda a due, secondo i rilievi dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. Il Sannio è tornato a tremare dopo le scosse del 25 novembre scorso. Dopo le prime due, nel Beneventano sono state registrate altre due scosse ravvicinate. La prima (ore 9.52) di magnitudo 3, mentre la seconda (ore 9.53) è stata di valore leggermente più alto, 3.4.

Il sindaco Clemente Mastella, d'intesa con il prefetto Francesco Cappetta e con la Protezione civile, ha disposto l'immediata chiusura delle scuole e degli edifici pubblici ad eccezione dei servizi e delle strutture emergenziali necessarie per la gestione degli interventi. Anche il rettore dell'Università del Sannio, Gerardo Canfora, ha deciso di sospendere in via precauzionale tutte le attività didattiche e amministrative dell'ateneo. 

Alle 11.38 la terra ha tremato ancora ed è stata avvertita distintamente anche ad Avellino e in provincia. L'intensità di 3,8 gradi ha scatenato il panico anche tra gli studenti dell'Università di Fisciano, in provincia di Salerno, che si sono riversati nei parcheggi, all'esterno dell'ateneo. Gente in strada a Benevento e anche ad Avellino.

Terremoto, la mappa dell'epicentro della prima scossa