ROMA

I canali ‘Basta dittatura’ e ‘Basta dittatura chat’ sono stati chiusi da Telegram per “violazione dei termini di servizio”. Erano utilizzati per propagandare posizioni no vax e no green pass. Nelle scorse settimane, la Procura di Torino aveva emesso un decreto di sequestro dopo che erano stati pubblicati indirizzi e numeri di telefono di Palazzo Chigi, del governatore del Piemonte, e altri politici e di noti virologi. "A differenza della maggior parte delle altre piattaforme – ha commentato Pavel Durov, fondatore della piattaforma – Telegram consente agli utenti di esprimere ragionevoli dubbi inmerito alla vaccinazione obbligatoria. Ciò che non permetteremo mai, tuttavia, sono gli appelli pubblici alla violenza".